850mila euro a disposizione delle scuole venete con focus sulla sanificazione

La Giunta della Regione Veneto ha approvato la delibera che stabilisce le nuove modalità per l’accesso ai contributi regionali per l’anno 2022, finalizzandone l’utilizzo alla realizzazione di interventi di sistemazione e completamento del patrimonio edilizio scolastico pubblico e privato

VENEZIA – La Giunta ha approvato la delibera che stabilisce le nuove modalità per l’accesso ai contributi regionali di cui alla LR n. 59/99 per l’anno 2022, finalizzandone l’utilizzo alla realizzazione di interventi di sistemazione e completamento del patrimonio edilizio scolastico regionale, pubblico e privato. La novità è rappresentata dalla possibilità di finanziare interventi per l’installazione di sistemi di sanificazione per tutti gli ambienti scolastici.

“Il Covid è un big bang che ha cambiato il corso della storia e la vita di tutti noi – commenta il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia -. È necessario che i bandi, così come i provvedimenti lo tengano in considerazione. E nel caso delle scuole è fondamentale considerare che i contributi per mettere in sicurezza gli edifici scolastici tengano in considerazione i sistemi di sanificazione, soprattutto quelli all’avanguardia. Vogliamo che le nostre scuole continuino ad essere luoghi sicuri e adeguati alla crescita dei nostri ragazzi”.

“Questo è un bando dove la Regione mette a disposizione 850.000 euro – precisa l’Assessore all’istruzione, formazione e lavoro Elena Donazzan -. Le istituzioni, pubbliche e private, proprietarie di edifici scolastici potranno fare domanda di contributo non solo per l’adeguamento alle norme di sicurezza, come già avveniva in passato, ma anche per installare sistemi di sanificazione, inclusi i più evoluti. In questi mesi ho visitato molte scuole che li stanno sperimentando. E moltissime hanno fatto ricorso a prodotti realizzati in aziende del territorio, in molte province venete”.  

Il bando, già disponibile online (vedi al seguente link https://bur.regione.veneto.it/BurvServices/pubblica/DettaglioDgr.aspx?id=47599) prevede che siano ammissibili a contributo esclusivamente le spese relative ad interventi su edifici adibiti o da adibire a sedi di scuole materne, statali e non statali, nonché di scuole elementari e medie, statali, autorizzate e legalmente riconosciute, con riferimento alle seguenti categorie di intervento:

– Categoria di intervento 1: Installazione di sistemi per la sanificazione degli ambienti interni adibiti o da adibire all’attività scolastica quali ad esempio aule, laboratori, biblioteche, mense e locali di uso collettivo, eventualmente integrati con impianti nuovi o esistenti per il controllo e il miglioramento delle condizioni del microclima;

– Categoria di intervento 2: Interventi su edifici scolastici esistenti relativi all’adeguamento alle norme di sicurezza ai sensi del D.Lgs. n.81/2008 e s.m.i..

Per il 2022 la disponibilità complessiva da bilancio regionale è di 850.000 euro, equamente suddivisi tra Amministrazioni Pubbliche e istituzioni private per l’adattamento e la sistemazione di edifici per scuole materne, elementari e medie di rispettiva proprietà.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie