A Treviso la prima edizione del B2b dell’agroalimentare veneto

Convegno di Coldiretti e workshop tra operatori agricoli e del turismo rurale: numerose le aziende della provincia di Rovigo presenti  

SANTA LUCIA DI PIAVE (Treviso) – Si terrà mercoledì 17 gennaio a Santa Lucia di Piave in provincia di Treviso, la prima edizione del B2B dell’agroalimentare veneto destinato agli operatori agricoli e i rappresentanti del turismo rurale. L’appuntamento organizzato da Coldiretti Veneto, su iniziativa di Coldiretti Treviso, in collaborazione con la Fondazione Campagna Amica e Terranostra, l’associazione degli agriturismi, è in programma nello spazio della Filanda dell’Ente Fiera che per l’occasione ospiterà centinaia di produttori pronti a realizzare la prima piattaforma commerciale a km0 a disposizione degli imprenditori agrituristici.

Nello stesso luogo, per un giorno intero, le eccellenze venete, le tipicità locali, la biodiversità dell’agricoltura regionale incontrano la ricezione, l’arte culinaria contadina, l’accoglienza nei piccoli borghi valorizzata da più di 1600 aziende agrituristiche presenti sul territorio Veneto. Per la maggior parte situate in pianura un terzo in collina e 250 in montagna garantiscono una disponibilità è di 44,8 mila posti a tavola 13mila posti letto.  A queste si aggiungono 673 malghe che custodiscono un patrimonio architettonico oltre che fungere da presidio della bellezza del paesaggio premiato dal riconoscimento di ben 9 siti riconosciuti dall’Unesco.  

Il convegno “I cuochi contadini: una storia tutta Made in Italy” sulla multifunzionalità in agricoltura introdurrà le attività di B2B pomeridiane. Esperti del settore e rappresentanti istituzionali rifletteranno sulle nuove sfide offerte dal recente aggiornamento della legge regionale sull’agriturismo. Confermata la presenza dell’assessore al Turismo e Agricoltura, Federico Caner che illustrerà le novità per il settore a partire dal protagonismo degli “agrichef” la cui accademia nazionale ha radici venete. Da nord a sud d’Italia – ricorda Coldiretti – sono già oltre mille gli ambasciatori della Dieta Mediterranea e del Made in Italy, richiesti ai Villaggi di Coldiretti, alle rassegne di cucina fino alle trasmissioni televisive nazionali di punta, sono ora dei veri testimonial di piatti e ricette della tradizione rurale.  Una figura ricercata dai media e dai gourmet che con la formazione si è qualificata aggiungendo ulteriori performance a una professione che abbina sia capacità di coltivazione e allevamento alla competenza ai fornelli, abbinando doti di narrazione e comunicative. Un mestiere ambito anche dalle nuove generazioni che intraprendono progetti di fattoria didattica, sociale, agricampeggi sviluppando le modalità emergenti del turismo, come quella esperienziale, creativa, integrata e slow.  Su questo tema si confronteranno, dopo i saluti del sindaco di Santa Lucia di Piave Fiorenzo Fantinel, del  Presidente dell’Ente Fiera Alberto Nadal e del presidente di Coldiretti Treviso Giorgio Polegato gli ospiti della tavola rotonda: il neo eletto presidente di Terranostra Dominga Cotarella – alla sua prima uscita nazionale in Veneto – il direttore Fondazione Campagna Amica Carmelo Troccoli, Diego Scaramuzza presidente regionale Terranostra moderati dal direttore di Coldiretti Veneto Marina Montedoro. I lavori saranno chiusi dal Presidente di Coldiretti Veneto Carlo Salvan.

Ingresso su invito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie