Ad Adria si è parlato di Delta e del suo turismo

Una serata per parlare dell’importanza dell’Ente Parco Delta del Po e di quello che può fare per gli operatori turistici e non solo di tutto il basso Polesine (Rovigo)

ADRIA (Rovigo) – É stata un’assemblea partecipata quella organizzata mercoledì in sala Irene Federighi a palazzo Tassoni. Una riunione alla quale hanno partecipato operatrici e operatori turistici, Proloco e associazioni, non solo adriesi.

Nell’aprire l’incontro il sindaco di Adria Omar Barbierato ha sottolineato l’importanza  di fare squadra come territorio sia come pubblico che tra privati. “Un lavoro  che premia perché tutti i soggetti coinvolti remano nella stessa direzione con un obiettivo comune: lo sviluppo turistico del territorio”. Ha detto Barbierato.


Durante la riunione l‘Assessore al Turismo Andrea Micheletti e il Presidente del Consorzio Po e suo Delta Daniele Grossato, hanno illustrato rispettivamente le funzioni e i ruoli dell’Organismo di Gestione della Destinazione (OGD) e del Consorzio, così come previsti dalla legge Regionale del 2013.

“L’OGD – ha spiegato l’Assessore Micheletti è l’organismo costituito nel 2016 a livello territoriale ai sensi dell’Art. 9 della Legge regionale n.11/2013 da soggetti pubblici e privati per la gestione integrata della destinazione turistica e per la realizzazione unitaria delle funzioni di informazione, accoglienza turistica, promozione e commercializzazione”.

“L’OGD – ha aggiunto Daniele Grossato – è un tavolo di coordinamento e concertazione tra pubblico e privato, con un soggetto capofila, il Parco Regionale Veneto del Delta del Po, le municipalità dell’ area della destinazione e i privati tramite il Consorzio Po e suo Delta. Il Consorzio – ha spiegato Grossato – nasce anch’esso in virtù della Legge regionale n.11/2013 che permette ai privati di organizzarsi in Consorzi riconosciuti dalla Regione, rispettando dei requisiti minimi di legge, al fine di partecipare ai tavoli di coordinamento e dare attuazione ai piani annuali di promo commercializzazione decisi e concordati a livello strategico nel tavolo di coordinamento pubblico-privato.”

Il presidente  coadiuvato da quattro operatori del direttivo del consorzio, Maica Pozzato, Sebastiano Bruschi, Nicola Brugiolo e Sandro Vidali, ha spiegato le modalità di adesione al Consorzio e l’importanza di essere uniti in un Consorzio per una crescita dell’offerta turistica dell’intera destinazione aiutati dai fondi dei bandi regionali dedicati alle aree OGD.

Al termine dell’incontro l’Assessore Micheletti ha aggiornato i presenti rispetto le iniziative che verranno poste in essere dal Parco di concerto con i comuni del Delta, nell’ambito dei bandi PNRR.
“Nel PNRR – ha spiegato Micheletti – è previsto il Progetto integrato per il potenziamento dell’attrattività turistica delle aree del Parco regionale Veneto del Delta del Po, per un importo complessivo di 55 milioni di euro. Tra le iniziative in campo – ha concluso Micheletti-ci sono la realizzazione di piste ciclabili strategiche per il raccordo di Adria con la ciclovia VENT.TO,  l’Adriatica e la riqualificazione in chiave turistica della linea ferroviaria Rovigo – Chioggia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie