Adria: un inno a Maria in sala Cordella

Il libro è una storia di conversione e di devozione, fede nell'aldilà, spiritualità ed operosità, religione e amore per il territorio

ADRIA (Rovigo) – Nei giorni scorsi nella Sala Cordella di Adria è stato presentato il libro: La Madonna che viene da lontano curato da Ivan Malfatto.

I relatori che sono intervenuti Don Massimo Barison, Paolo Avezzù, Ivan Malfatto e Giancarlo Checchinato hanno colpito l’attenzione dei numerosi presenti raccontando questa affascinante storia scritta a più mani in onore della Virgen di San Juan de Los Lagos giunta in Polesine dal lontano Messico per esaltare i valori della Solidarietà, del Volontariato e della Fratellanza fra le Genti.

Il libro è una storia di conversione e di devozione, fede nell’aldilà, spiritualità ed operosità, religione e amore per il territorio.

E’ una raccolta di testimonianze delle persone che hanno fatto il lungo cammino insieme alla “La Madonna che viene da lontano sempre più convinte che la Fede è il dono più bello e prezioso che il Creatore ci ha donato.

Molto gradito l’intervento di Massimo Barbuiani Sindaco di Adria che dopo essersi complimentato per la bella iniziativa, ha sottolineato l’importanza di inserire la visita alla Virgen di San Juan de Los Lagos intronizzata in Polesine, fra le mete da raggiungere che verranno proposte ai circa 32 milioni di pellegrini che da tutto il mondo, raggiungeranno Roma in occasione del Giubileo in programma per il 2025.

Gli artisti Elena Munkacsi al flauto traverso Davide Gazzi alla chitarra hanno allietato l’ incontro rendendo l’atmosfera della serata particolarmente magica e suggestiva.

L’incontro è stato possibile grazie alla preziosa collaborazione della Pro Loco di Adria e del bravissimo artista Alessandro Cannatà che ha impreziosito la sala Cordella esponendo ben 10 Presepi che sono dei veri Capolavori da ammirare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie