Al via il primo memorial Nico Frizzarin

Presso lo stadio Umberto Maddalena di Bottrighe (Rovigo) si svolgerà questo importante torneo nazionale organizzato dalla società Bocar Juniors in ricordo Nico Frizzarin venuto a mancare 18 anni fa

ADRIA – Nella giornata di giovedì 2 giugno, presso lo stadio Umberto Maddalena di Bottrighe, andrà in scena il primo memorial Nico Frizzarin.

Un torneo nazionale al quale parteciperanno sei squadre della categoria Giovanissimi: Bocar Juniors, Bologna, Venezia, Giorgione, Padova ed Este.

Si inizierà alle ore 9 e la finale si svolgerà alle ore 18 del pomeriggio. Vi saranno due gironi e successivamente la fase a eliminazione.

Un torneo alla sua prima edizione, per ricordare Nico Frizzarin, un ragazzo venuto a mancare 18 anni fa e che aveva un grosso legame con la città di Adria e con il calcio locale. Figlio di Olivo Frizzarin, ex presidente dell’Adriese calcio, è rimasto sempre nei cuori di tutti coloro che continuano a ricordarlo.

“Nico aveva un grosso legame con mio figlio Fabio e ci giocava assieme – spiega il presidente del Bocar Juniors, Tito Livio Franzolin – inoltre, per tutti noi è stato un duro colpo. Sono emozionato anche perché è il primo torneo nazionale che organizziamo e penso che sia importante come punto di partenza. Sono contento che Olivo abbia accettato di intitolare questo torneo a suo figlio”.

Poi il delegato Figc Rovigo Luca Pastorello che specifica: “I miei complimenti alla società per aver deciso di fare questo torneo. Programmazione e prospettiva per il futuro. Il Bocar Juniors è una di quelle società che si impegna in tutte le linee guida. Confermo e ringrazio la famiglia di Nico per aver accettato di buon grado questa cosa”.

Infine è l’ex presidente dell’Adriese Olivo Frizzarin: “Quando mi hanno chiamato mi ha colpito tantissimo dopo 18 anni che è successo. Ringrazio molto la società, in quanto ci ha presi in controbalzo. È una cosa che rimane nel cuore e ci fa molto piacere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie