Anche dai 5 Stelle il No categorico alle trivelle nel Delta

Che senso ha sacrificare un intero territorio come il nostro per un 1,9% rispetto al fabbisogno nazionale di metri cubi di gas?

ROVIGO – Anche prima della manifestazione di Adria contro le trivellazioni nell’Adriatico (LEGGI ARTICOLO), il Movimento 5 Stelle si è sempre schierato dai livelli locali a quelli nazionali, contro la scelta scellerata di riprendere le trivellazioni in Alto Adriatico visto che, soprattutto per il nostro territorio, sarebbe un boomerang, dato il fenomeno di subsidenza che interessa il Polesine. 

“Il nostro ex ministro all’Ambiente Costa, già lo scorso anno aveva ricordato i pareri negativi che erano stati dati da parte degli scienziati. Non si tratta di scelte ideologiche, ma di buon senso: solo chi non conosce il nostro territorio con i suoi pregi, ma anche le sue fragilità (come in questo caso), può essere favorevole ad una operazione del genere. Ci chiediamo a questo punto: cui prodest? 

Ha veramente senso sacrificare un intero territorio come il nostro per un 1,9% rispetto al fabbisogno nazionale di metri cubi di gas? Una operazione del genere avrebbe ricadute ambientali, sull’ecosistema, e sull’economia della nostra Provincia. 

Il Movimento 5 Stella continua a sostenere la propria contrarietà a questa operazione, e auspichiamo che anche le altre forze politiche facciano capire ai loro rappresentanti nazionali cosa comporterebbe questa scelta” Concludono dal Movimento 5 Stelle di Rovigo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie