Approvata all’unanimità la convenzione per i collegamenti urbani arginali della ciclovia dell’Adige

La realizzazione delle opere comporterà per Badia (capofila) una spesa complessiva di 775.890,85 euro, finanziata per 581.918,13 euro con contributo del Piano Regionale Veneto

BADIA POLESINE (Rovigo) – Nella seduta del 20 marzo 2024 è stata approvata all’unanimità, dal Consiglio comunale, la convenzione che disciplina i rapporti tra i quattro comuni coinvolti nella realizzazione della ciclovia regionale “CV6-Ciclovia dell’Adige”, che collegherà i centri urbani interessati alla sommità arginale. Il progetto di collegamento prevede interventi per circa 1,25 km nel Comune di Badia Polesine, circa 0,26 km nel Comune di Lendinara, circa 0,3 km nel Comune di Rovigo e 0,8 km nel Comune di San Martino di Venezze. 

La realizzazione delle opere comporterà per Badia (capofila) una spesa complessiva di 775.890,85 euro, finanziata per 581.918,13 euro con contributo del Piano Regionale Veneto Fesr 2021-2027 (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) pari al 75% e per il 25% (pari a 193.972,72 euro) con fondi propri di bilancio. 

L’intervento principale realizzato nel Comune di Badia Polesine, che sarà capofila del progetto intercomunale – ha spiegato l’assessore all’urbanistica Stefano Baldo (foto qui sopra)prevede una nuova pista ciclo-pedonale lunga 1,25 km, che collegherà l’area della stazione dei treni e degli autobus con la Destra Adige. È prevista la realizzazione di una nuova passerella ciclo-pedonale a raso sull’Adigetto (diapositiva in alto) e il collegamento anche con l’area camper e parcheggio nei pressi della sommità arginale (aree nelle quali saranno installate anche stazioni di ricarica per le bici)”. 

Il progetto rientra nella Strategia Integrata di Sviluppo Urbano Sostenibile (Sisus) dell’Area urbana di Rovigo, al quale è stato riconosciuto un importo di 11 milioni di euro, e che vede coinvolti 13 Comuni con Rovigo (capofila). 

Per l’azione specifica di collegamento all’Adige che interessa Badia, Lendinara, Rovigo e San Martino di Venezze è previsto un costo complessivo di 1.855.890,85 di euro, di cui 1.391.918,14 a valere sul PR Veneto su Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2021-2027 e 463.972,71 euro, pari al 25% dell’importo, a carico dei Comuni interessati. 

Nel caso di Badia l’intervento (che ha ricevuto i commenti favorevoli dei gruppi di minoranza) è funzionale alla realizzazione di un percorso turistico cittadino, migliorando la sicurezza (soprattutto in zona ponte ex ospedale). Il raccordo favorirà anche la sinergia con trasporto pubblico locale tramite il collegamento alla stazione ferroviaria e alla stazione dei bus extraurbani, entrambi localizzate in viale Stazione, dove già esiste una stazione di bikesharing.

Il Comune di Badia provvederà tramite incarichi esterni agli adempimenti per la redazione del documento di fattibilità e di tutte le procedure, inerenti e conseguenti, per le quali si avvarrà del supporto, quale stazione appaltante, dell’Ufficio Appalti e Gare del Comune di Rovigo. Anche il Responsabile Unico di Progetto (Rup) sarà nominato da Badia Polesine, mentre ogni comune partecipante indicherà un Responsabile interno che gestirà i rapporti col Comune capofila.

Rimane inteso che le opere realizzate in ciascun territorio comunale, saranno di proprietà del corrispondente Comune.

In questo momento, – ha concluso l’assessore Baldo – siamo in attesa della pubblicazione delle linee operative da parte della Regione, che presumibilmente dovrebbero arrivare entro luglio. Si pensa di arrivare ai progetti esecutivi entro l’anno e l’ultimazione dei lavori entro il 2026 o al 2027”.

Sono intervenuti Anna Azzalin (a destra, referente dell’Ufficio Europrogetti del Comune di Rovigo, che sta seguendo in prima persona tutto il lavoro del progetto Auro ed Aldo Modonesi (nella foto a si sinistra) della società Poleis, incaricata per la stesura del progetto e la partecipazione al bando.

Ugo Mariano Brasioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie