Approvati in consiglio comunale la terza e quarta variazione al bilancio 2022

Nel consiglio comunale straordinario di Badia Polesine (Rovigo) il bilancio è stato al centro della discussione. 

BADIA POLESINE (Rovigo)– Nel consiglio comunale straordinario di lunedì 26 settembre il bilancio è stato al centro della discussione. 

Preliminarmente però, ai primi due punti dell’ordine del giorno c’erala nomina delle commissioni consiliari. Per Affari generali-Servizi alla persona sono stati nominati Marco Turatti, Ivo Baccaglini e Magda Mantovani (per la maggioranza), Sara Quaglia (per Badia domani) e Adino Rossi (Tre torri Badia ci piace). 

Per Urbanistica-Lavori pubblici-Ambiente i nomi scelti sono stati quelli di Marco Turatti, Ivo Baccaglini e Manuela Capuzzo (per la maggioranza), Manuel Berengan (per Badia domani) e Manuela D’Amore (per Tre torri Badia ci piace).

Michelangelo Osti

Al terzo e quarto punto all’ordine del giorno, sono state affrontate la ratifica della terza variazione adottata dalla Giunta Rossi in via d’urgenza il 29 agosto scorso, la quarta variazione. Provvedimenti presentati con il parere favorevole del Revisore unico, Lorenzo Ertolupi.

La terza variazione è stata presentata per affrontare l’efficientamento energetico delle palestre scolastiche e del palazzetto di via Manzoni, reso possibile grazie a un contributo ministeriale, per un importo pari a 90mila euro. “La variazione è resa necessaria per mettere a disposizione una somma per realizzare urgenti lavori pubblici ha spiegato l’assessore al Bilancio Stefano Baldo nel corso dell’assemblea -. I lavori che richiedono di intervenire per la riparazione dei punti luce del palazzetto dello sport”.

Quaglia e Berengan

Sulla quarta variazione, l’assessore Baldo, assistito dal dott. Michelangelo Osti ha invece rilevato l’opportunità di adeguare alcuni stanziamenti di bilancio sulla base delle esigenze pervenute. “È una variazione che pareggia in entrata e uscita per 378.225,67 euro, di cui 278.225,67 di parte corrente e 100mila di investimenti derivanti dal progetto di videosorveglianza”, ha osservato Baldo. La spesa servirà al completamento del tratto di via Roma (per la parte esclusa dalla recente riqualificazione) con asfaltatura, sistemazione dei marciapiedi, della pista ciclabile e dell’aiuola d’ingresso. 

Il ​​capogruppo minoranza di Badia domani Manuel Berengan è intervenuto chiedendola messa in sicurezza per lo spartitraffico in viale Stazione auspicando altresì la ripartenza del servizio bike sharing. La consigliera Sara Quaglia si è preoccupata di capire se l’aumento dei costi energetici avrà ricadute sulle attività sportive. Alla fine, entrambi i provvedimenti sono stati approvati all’unanimità. 

Al quinto punto della seduta, c’era l’approvazione del bilancio consolidato 2021 del Gruppo di amministrazione pubblica del Comune, che per legge va approvato entro il 30 settembre dell’anno successivo. Nel caso di Badia le società collegate (tra parentesi le relative quote di partecipazione) sono AS2 Srl (0,17%), Acquevenete Srl (1,16%), Consvipo (2,03%), Consiglio di Bacino Rovigo (4,36%), Consiglio di Bacino “Polesine” (3,98 %), Ecoambiente Srl (2,76%)

L’approvazione del bilancio consolidato ha ricevuto l’astensione di Tre torri – Badia ci piace.

Ugo Mariano Brasioli

Ultime notizie