Approvato in consiglio regionale l’assestamento di bilancio 2024 

Francesco Calzavara: “Abbiamo previsto 2,1 milioni di euro per interventi prioritari sulla rete viaria realizzati da Veneto Strade Spa per assicurare strade regionali ancora più sicure”

VENEZIA –  “Ringrazio tutti coloro che hanno contribuito ad accelerare questo percorso, arrivando oggi all’approvazione dell’assestamento di bilancio che permette di disporre, in anticipo di un mese, di 18 milioni di euro rispetto all’approvazione del rendiconto. Tutte risorse che vengono destinate a rispondere a delle priorità della Giunta: il sociale, il diritto allo studio e interventi sulla rete viaria regionale”. 

Così l’assessore al Bilancio e alla Programmazione della Regione del Veneto, Francesco Calzavara, interviene a margine dell’approvazione dell’assestamento di Bilancio 2024 in Consiglio regionale. Un passaggio che assicura l’equilibrio finanziario della gestione 2024, alla luce dei dati consuntivi del 2023, e apporta solo variazioni compensative tra gli stanziamenti già assegnati in bilancio, senza dar vita così a nuove linee di spesa.

“Stiamo iniettando nel bilancio attuale tutte le economie disponibili, assumendoci la responsabilità pubblica e orientando le scelte. Abbiamo raccolto i desiderata e ora andremo a finanziare quelle voci di spesa che rimangono prioritarie in quanto garantiscono il sostegno alle famiglie, ai cittadini, al mondo della cultura e del turismo – prosegue Calzavara -. Oggi, a fronte di un fabbisogno stimato che supera del 20% quello del 2023, riusciamo a garantire la copertura di 637 borse di studio con 3 milioni di euro. Auspichiamo di poter soddisfare anche i restanti aventi diritto, pari a  4.135, con lo stanziamento da parte del Ministero dell’Istruzione e del Merito. Ad ogni modo la discussione su questo tema non viene accantonato, anzi. Questo sarà uno dei temi sui quali ci concentreremo nei prossimi mesi, affinché nella prossima manovra di bilancio vengano stanziate le risorse necessarie e compatibili a soddisfare la reale domanda dei cittadini”.

“L’attenzione della Regione del Veneto si concentra anche sul sociale, capitolo sul quale investiamo ulteriori 6,70 milioni di euro per iniziative rivolte alla tutela dei minori, alla valorizzazione del servizio civile regionale volontario e il sostegno dell’invecchiamento attivo – prosegue Calzavara -. Infine, abbiamo previsto 2,1 milioni di euro per interventi prioritari sulla rete viaria realizzati da Veneto Strade Spa per assicurare strade regionali ancora più sicure, così come abbiamo ritenuto opportuno dare sostegno a iniziative culturali e del turismo che promuovono la nostra Regione e le eccellenze territoriali”.

Di seguito le principali misure che hanno avuto implementazioni: 800mila euro per lo sviluppo sostenibile e la tutela del territorio e dell’ambiente;  650mila euro per l’agricoltura e le politiche agroalimentari e la pesca con riferimento a opere di bonifica a seguito di calamità naturali; 480mila euro per eventi fieristici; 240mila euro per le relazioni con le altre autonomie territoriali e locali; 200mila euro per la cooperazione e le relazioni internazionali; 150mila euro per azioni di monitoraggio della SPV; 130mila euro per la sicurezza dei luoghi di lavoro e servizi istituzionali; 100mila euro per la valorizzazione dei beni e delle attività culturali;  40mila euro rimpinguamento risorse per il museo del vino; 20mila euro per lo sviluppo e la sostenibilità del turismo veneto.

Inoltre, è stato stanziato 1 milione di euro per ciascun anno del triennio 2024-2026 sul fondo speciale di parte corrente destinato all’approvazione in corso d’anno di nuove leggi da parte del Consiglio regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie