“Assortimento, tecnologia, professionalità, prezzo” la magia di Ottica Demenego

L'amministratore delegato Alessandro Donadelli: "Rovigo nel primo mese di apertura ha registrato il miglior fatturato di tutti i negozi Demenego"

ROVIGO – Aperto a Rovigo il 31esimo punto vendita di Ottica Demenego ad agosto, insieme a quello di Thiene (VI) ed è già tempo di bilancio: “A Rovigo risultati ben al di sopra delle aspettative di apertura – conferma l’amministratore delegato Alessandro Donadelli – probabilmente eravamo attesi in città e questo non può che farci enormemente piacere“.


In effetti erano anni che Demenego cercava di colmare il gap territoriale esistente tra il punto vendita di Ferrara e quello di Padova “i clienti rodigini venivano a trovarci direttamente a Calalzo di Cadore, probabilmente andando o tornando dalle gite in montagna. Già prima di aprire avevamo servito oltre 2.500 clienti dalla provincia di Rovigo, aver aperto in città sicuramente ci avvicina alla clientela che già ci ha scelto e ci farà conoscere a tanti altri” commenta Donadelli.

Il grazie per la calda e calorosa accoglienza ricevuta dai rodigini, Ottica Demenego ha voluto esprimerlo tenendo le porte aperte del negozio di Corso del Popolo con un evento pubblico (LEGGI ARTICOLO) condito da musica ed un aperitivo curato da Borsari, perchè “Demenego continua a dimostrare il suo impegno verso i dipendenti e i clienti, investendo nel loro benessere e creando un ambiente confortevole e all’avanguardia“.

Hanno partecipato all’evento anche alcuni giocatori del Benetton Rugby, tra cui il pilone della squadra trevigiana e della nazionale italiana Simone Ferrari, oltre che l’ex collega, oggi rossoblu Nicola Quaglio, accompagnato dal presidente della Rugby Rovigo Delta Francesco Zambelli, dall’head coach Alessandro Lodi e dal team manager Andrea Bacchetti.

La crescita dell’azienda è continua, Rovigo non è nemmeno l’ultimo punto vendita aperto, è seguita l’apertura di Castelfranco Veneto e seguirà Reggio Emilia entro fine anno portando a 33 il numero dei negozi presenti.

Da settembre 2020 Demenego ha beneficiato dell’ingresso in società della Vam Investments, holding di investimenti di private equity specializzata in buyout e growth capital, che con Donadelli ha aperto 17 punti vendita con un format esclusivo che parte dal know how acquisito dalla famiglia Demenego dal 1960 nella produzione di lenti e montature, che è diventata una grande azienda di retail internazionale capace di vendere anche il proprio prodotto in Italia ed all’estero attraverso altre catene retail come Inghilterra, Est Europa, Nord Africa, America Latina con i marchi di proprietà Demenego, Rafting, Opera, ma anche i prodotti che Demenego realizza conto terzi come Laura Biagiotti, Enrico Coveri ed altri brand del lusso.

“Demenego è una azienda che vuole essere vicina ai propri clienti, l’espansione dei punti vendita risponde al concetto di prossimità che vede l’occhiale come un bisogno da una parte e come un accessorio dall’altra” commenta l’Ad Donadelli, lombardo, un profondo conoscitore del settore con 15 anni di esperienza in Luxottica al fianco di Leonardo Del Vecchio che gli ha affidato lo sviluppo del retail Luxottica nel mondo, da Milano a Singapore e quindi Shangai.

Demenego entra quindi nel modo delle aziende bandiera del Made in Italy nel mondo grazie all’interesse di Francesco Trapani, azionista di riferimento di Vam Investments, figlio di Lia Bulgari, ex Ad di Bulgari gioielli fino alla vendita al gruppo francese LVMH della famiglia di Bernard Arnault che controlla ad oggi quasi i due terzi del mercato della moda e del lusso a livello globale con oltre 75 Maison di proprietà.

Slide 1
Slide 2
Slide 3
Slide 4
Slide 5
Slide 6
Slide 7
Slide 8
Slide 9
Slide 10
Slide 11
Slide 12
Slide 13
Slide 14
Slide 15
Slide 16
Slide 17
Slide 18
Slide 19
Slide 20
Slide 21
Slide 22
Slide 23
Slide 24
Slide 25
Slide 26
Slide 27
Slide 28
Slide 29
Slide 30
Slide 31

Rovigo nel primo mese di apertura ha registrato il miglior fatturato di tutti i negozi Demenego, non c’è mai stato un caso così negli ultimi tre anni, da quando sono alla guida dell’azienda. Grande soddisfazione ed un caloroso ringraziamento alla città per l’accoglienza ricevuta” commenta Donadelli.

Con le sue aperture Demenego offre occupazione a dipendenti di realtà del settore, in cerca di cambiamento, ma crea anche nuova occupazione, assume personale anche al primo impiego, e lo forma attraverso una struttura di training interna che dà la possibilità di una crescita professionale in continua evoluzione.

Da 103 dipendenti di tre anni fa Demenego conta oggi 240 dipendenti, la “cura” di Alessandro Donadelli è cominciata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie