Bimbatti (Forza Italia): lo sport ambito primario di investimento

Una seconda sezione al liceo sportivo polesano sarebbe una opportunità strategica per i molti ragazzi della provincia di Rovigo

ROVIGO – Andrea Bimbatti, segretario comunale di Forza Italia Rovigo, interviene sulla necessità di istituire una seconda sezione al Liceo sportivo di Rovigo.

“Era dicembre del 2018 quando in veste di assessore allo sport ho avuto l’onore di inaugurare il laboratorio di scienze motorie presso il Liceo Paleocapa, innovativo e primo ad essere realizzato in Italia, oggi rivelatosi opportunità strategica per i molti ragazzi che vorrebbero iscriversi al liceo sportivo polesano” ricorda Bimbatti.

“Un’eccellenza come altre del nostro territorio, che rischia di essere penalizzata dalla burocrazia, dato che a distanza di qualche anno il liceo necessiterebbe dell’istituzione di un’altra sezione, cosa già concessa in altre regioni. Non si tratta di maggiori costi per l’istituto scolastico, ma grazie agli organici consentiti dall’autonomia basterebbe utilizzare le cattedre di potenziamento di scienze motorie e di diritto, grazie alle quali si potrebbe creare la seconda sezione.

Non vi è nessuna pretesa di realizzare nuovi licei in provincia, ma una nuova sezione sarebbe da incentivo sicuramente anche per altri ragazzi provenienti da comuni limitrofi alla nostra provincia ad iscriversi a Rovigo. La possibilità di utilizzare un laboratorio all’avanguardia consente di preparare i nostri ragazzi con esperienze professionalizzanti verso l’alto livello, che possono tramutarsi poi in esperienze lavorative importanti non solo nel mondo dello sport.

Bene ha fatto la dirigente Gazzieri a sollevare il problema, e credo che oltre all’interessamento dell’assessore regionale allo sport Corazzari, mai come in questo momento potrebbe diventare determinante l’intervento del commissario prefettizio, autorità oggi incaricata di guidare l’amministrazione comunale.

Lo sport deve essere considerato uno degli ambiti primari di investimento, in primis attraverso la scuola, grazie alla lungimirante idea di istituirlo a Rovigo, per quanto riguarda i giovani, ma non dimentichiamo l’importanza dello sport a livello sociale, perché lo sport è e deve essere per tutti, dai bambini agli anziani. Dovrà essere impegno di tutti pianificare un intervento radicale negli impianti sportivi di Rovigo, affrontando la risoluzione dei problemi una struttura alla volta, ma con interventi radicali e risolutori, perché un comune capoluogo non può concentrare risorse solo su alcuni impianti, ma deve programmare investimenti anche in favore di discipline sportive che non avranno visibilità televisiva, ma rivestono ruoli fondamentali non solo in termini di risultati sportivi per i nostri ragazzi ma anche per il miglioramento della salute dei nostri concittadini, tema che si ripercuote sui costi della sanità pubblica.

È fondamentale in questo momento che tutte le istituzioni coinvolte si mobilitino per ottenere la seconda sezione del liceo sportivo, i cui benefici non sono solo legati al maggior numero di iscritti, ma alla formazione che questi ragazzi potranno avere nell’ambito dello sport, utile per il proprio futuro professionale, ma altrettanto utile alle comunità per l’impegno che potranno investire verso gli altri” conclude Bimbatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie