Bobby Rush a Rovigo venerdì 12 luglio

La trentasettesima edizione di Deltablues, propone un musicista statunitense che ha letteralmente fatto la storia della musica soul e blues

ROVIGO – Venerdì 12 luglio alle 21, la trentasettesima edizione di Deltablues, propone un musicista statunitense che ha letteralmente fatto la storia della musica soul e blues. Si tratta di Bobby Rush. Quando si parla di questo artista, si è davanti ad una leggenda del blues, in grado di vincere 2 Grammy Award e 14 Blues Music Awards. 

Bobby Rush è presente dal 2006 nella prestigiosa Hall of Fame. In oltre 70 anni di carriera artistica ha collaborato da pari a pari con vere leggende della musica blues e soul, per citarne solo alcuni dei maggiori: Howlin Wolf, Muddy Waters, Little Walter, Albert King, Buddy Guy, Christone “Kingfish” Ingram, avendo all’attivo più di 400 registrazioni, 75 pubblicazioni e 27 album in studio a suo nome. Il suo stile, “folk-funk” da lui inventato e che ha fatto scuola, raccoglie elementi di soul, blues rurale, pop “nero”, rock e disco. Al talento musicale e compositivo unisce una gagliarda presenza scenica con una vocalità ipnotica e insinuante e un esperto uso della chitarra elettrica e dell’armonica. 

Questa leggenda del blues americano, ha pubblicato il suo ultimo album “All my love for you”, il 18 agosto dello scorso anno, a 89 anni, per Deep Rush Records. L’apertura della serata è affidata alla band marchigiana Sacromud, vincitrice del concorso dello scorso anno per la partecipazione all’Ibc 2024, e quindi reduci da Memphis dove hanno con successo partecipato lo scorso gennaio alla fase finale della più grande kermesse mondiale, riservata alle nuove migliori band e solo duo da tutto il mondo. Sacromud però oltre alla meritata partecipazione sono una band consolidata, composta da grandi musicisti a partire da Maurizio Pugno e Raffo Barbi, capace di proporre un progetto musicale innovativo ma saldamente ancorato alle radici del blues.

Il Deltablues 2024 è organizzato da Ente Rovigo Festival, grazie al sostegno economico della Fondazione della Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

Ha il patrocinio con il patrocinio della Provincia di Rovigo e della Regione del Veneto, il sostegno dei Comuni di Rovigo, Rosolina, Lendinara e Loreo.

Partner di questa trentasettesima edizione del Festival sono: Rovigo Jazz Club, Assonautica Veneto Emilia, Slow Food Rovigo, le web radio RadioBlueTu di Rovigo e Stazione Blues Radio di Bologna, il magazine Il Blues, Az Blues e Rootsway. Si ringrazia Coop Alleanza 3.0. Per informazioni consultare il sito internet www.deltablues.it, spedire una mail a info@deltablues.it, visitare le pagine Facebook Deltablues.it e Instagram DeltabluesRovigo.

Costo della serata: 10 euro, ridotto a 8 euro per i minori di 18 anni, i possessori di Univercity Card del Consorzio Università Rovigo, soci di Rovigo Jazz Club, Slow Food Rovigo, Coop Alleanza 3.0.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie