Canda, primo consiglio della nuova amministrazione

Attribuite le deleghe ai consiglieri, nominato il capogruppo di maggioranza e designata la commissione elettorale e i giudici popolari

CANDA (Rovigo) – Il 27 giugno 2024 si è tenuto il primo consiglio della nuova amministrazione e in questa occasione sono state attribuite le deleghe ai consiglieri, nominato il capogruppo di maggioranza e designata la commissione elettorale e i giudici popolari. 

Ad affiancare Ghirelli e la giunta composta dalla vicesindaco Sabina Celio e dall’assessore Andrea Tomasini, i consiglieri Maria Brancaleoni, Sara Donegà, Lisa Masiero, Andrea Valerio e Jacopo Zanetti.

“L’insediamento di oggi segna un nuovo inizio per il nostro paese, l’inizio di un percorso che ci vedrà per cinque anni partecipi nel portare avanti con entusiasmo e coraggio le idee con le quali ci siamo proposti di fronte ai nostri cittadini affinché queste possano dapprima diventare progetti seri e sostenibili e poi opere e servizi di qualità” recita il discorso che il neo sindaco ha rivolto al consiglio e ai numerosi presenti in sala, poco prima di giurare sulla Costituzione.

In seguito sono state elencate le deleghe per ogni consigliere:

Jacopo Zanetti, designato anche capogruppo di maggioranza, ha ricevuto la delega in materia di viabilità, attività produttive e commercio, edilizia e politiche giovanili; Andrea Valerio delegato in materia di protezione civile, sicurezza, sport e società partecipate; Lisa Masiero all’ ambiente, pubblico spettacolo e rapporto con le associazioni; Sara Donegà seguirà pari opportunità e comunicazione; Maria Brancaleoni delegata alla cultura.

La Commissione elettorale ha visto l’elezione di Andrea Valerio e Lisa Masiero come membri effettivi e di Maria Brancaleoni e Sara Donegà come supplenti, quest’ultima eletta anche come Giudice popolare insieme al consigliere di minoranza Orazio Giacometti. 

“il nostro paese -conclude Ghirelli- ha grandi potenzialità e opportunità di sviluppo e crescita che noi dovremo saper cogliere e rendere realtà. Non voglio oggi illudere nessuno con promesse inutili e fini a sé stesse ma una promessa mi sento sicuramente di farla. La promessa che vi faccio è quella di mettere tutto il nostro impegno, la nostra energia per amministrare e servire il nostro paese con presenza e ascolto”

“Voglio innanzitutto dire che per me è un vero onore ed è forte l’emozione che provo oggi nel giurare di fronte alla Costituzione come nuovo Sindaco del nostro amato Comune di Canda.

Comincio questo discorso di insediamento – ha detto il neo sindaco di Canda (foto qui sopra) – rivolgendomi in primis al mio predecessore, che per 15 anni ha guidato con passione e dedizione il nostro Comune, il sindaco Alessandro Berta con il quale assieme ad altri componenti dell’attuale consiglio abbiamo condiviso anni importanti per la nostra comunità. A lui va il mio e nostro più sincero ringraziamento personale e istituzionale. 

Pochi giorni fa il nostro paese è stato chiamato ad eleggere la nuova amministrazione comunale e anche in quest’occasione i nostri concittadini hanno dato prova del grande senso civico che li contraddistingue manifestando attraverso il voto democratico la loro volontà di essere cittadini partecipi attivamente nella scelta per il futuro del nostro paese. 

L’esito del voto è stato netto e chiaro, non lascia spazio a dubbi o a certe ritrosie, suffragato dalla grande partecipazione popolare dei cittadini di Canda”. 

“I cittadini di Canda si sono espressi dando forza e fiducia ad un gruppo di giovani amministratori, ma non certo sprovveduti – ha detto nel discorso introduttivo il Sindaco Ghirelli –  come si è più volte esternato anche in modo poco elegante, spinti dalla grande volontà e determinazione di dare il proprio contributo nell’esclusivo interesse e bene del nostro piccolo ma grande comune. 

Permettetemi quindi di ringraziare di cuore tutti i nostri concittadini per la fiducia concessa a me e alla mia squadra costituita oltre che dai sette consiglieri eletti, Sabina, mio Vice Sindaco, Andrea Tomasini, mio nuovo assessore, Jacopo nuovo capogruppo del gruppo consigliare di maggioranza ViviAmo Canda, Andrea, Sara, Lisa e Morena anche da Antonella, Samantha e Davide che mi hanno accompagnato durante questi mesi. A tutti voi il mio più sincero e caloroso ringraziamento. 

L’insediamento di oggi segna un nuovo inizio per il nostro paese, l’inizio di un percorso che ci vedrà per cinque anni partecipi nel portare avanti con entusiasmo e coraggio le idee con le quali ci siamo proposti di fronte ai nostri cittadini affinché queste possano dapprima diventare progetti seri e sostenibili e poi opere e servizi di qualità per i nostri concittadini. 

Il nostro paese, ne sono pienamente convinto, ha grandi potenzialità e opportunità di sviluppo e crescita che noi dovremo saper cogliere e rendere realtà. Non voglio oggi illudere nessuno con promesse inutili e fini a sé stesse ma una promessa mi sento sicuramente di farla. La promessa che vi faccio è quella di mettere tutto il nostro impegno, la nostra energia per amministrare e servire il nostro paese con presenza e ascolto. 

Presenza per noi vuol dire avere un’amministrazione vicina ai propri cittadini, capace di essere punto di riferimento dell’intero paese. Ascolto, per noi da subito fondamentale, per trovare le migliori risposte e soluzioni ai problemi del paese. 

In questo percorso avrò bisogno dell’aiuto della mia grande squadra e di tutti i collaboratori comunali che ci permetteranno di guidare con la giusta serietà la macchina comunale. Li ringrazio perché fin da subito mi hanno accolto in modo positivo e caloroso instaurando un rapporto di proficua collaborazione che sono certo si consoliderà nei prossimi anni. Ringrazio infatti tutti gli uffici e i responsabili del comune che mi hanno da subito in questi giorni frenetici aiutato ad entrare all’interno dei meccanismi della amministrazione comunale. Solo con il loro aiuto e con i loro saggi consigli potremmo sicuramente portare a compimento quelli che sono i nostri obiettivi. 

Ma per fare questo avrò bisogno anche del contributo importante e fondamentale dell’opposizione capeggiata da Roberto Tomasini, con cui ho condiviso cinque anni di amministrazione comunale, con la quale intendo da subito instaurare un confronto leale e franco, lasciando spero da parte le polemiche elettorali e post-elettorali e così iniziare a lavorare per quello che dovrebbe essere l’obiettivo di tutti coloro che siedono in questi banchi: il bene del nostro paese. 

Da parte mia ci sarà massimo impegno e disponibilità per essere il Sindaco di tutti, pronto ad accettare utili consigli da tutti e pronto ad accettare tutte le proposte che possano portare un contributo costruttivo e positivo per il nostro paese.

Non potremo fare magie per ottenere cambiamenti e risultati ma sicuramente potremmo lavorare con impegno e serietà.

In noi i cittadini hanno affidato le loro speranze e la loro voglia di cambiare, di migliorare, di metterci la faccia per il bene di Canda. 

Ora tocca a noi non deluderli e rendere Canda un paese bello da vivere.

Insieme tutto questo sarà possibile, perché da soli si va veloci ma solo insieme si va lontani”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie