Castelmassa:  l’artista Enrica Pellicciari ha inaugurato lo spazio espositivo 

Il Numeroso il pubblico presente, gli artisti e appassionati, le autorità locali e il sindaco Luigi Petrella hanno evidenziato l’importanza dell’apertura di un locale per l’arte  

CASTELMASSA (Rovigo) – In un ampio locale opportunamente predisposto per l’allestimento di mostre d’arte, l’artista Enrica Pellicciari ha inaugurato, lo scorso weekend, il suo spazio espositivo a Castelmassa in via Matteotti ai civici 18/20. Il Numeroso il pubblico presente, gli artisti e appassionati, le autorità locali e il sindaco Luigi Petrella hanno evidenziato l’importanza dell’apertura di un locale così qualificato in un comune che vuole fare dell’arte un obiettivo. Non dimentichiamo che è sede del Liceo Artistico “Bruno Munari” la cui storia risale al 1889. Per inciso, tale istituzione educativa nel corso degli anni ha formato intere generazioni, le stesse che hanno contribuito a caratterizzare il territorio. 

Gli spazi espositivi hanno visto l’allestimento di numerose opere dell’artista, a olio e ad acquerello, frutto di decenni di lavoro. Enrica Pellicciari dipinge dal 1978, inizialmente con la tecnica a olio su tela, a pennello e a spatola, successivamente ad acquerello, quest’ultimo frequente soprattutto negli ultimi tempi. Paesaggi, scorci, soggetti naturali, ritratti e forme astratte, hanno orientato i visitatori ad un avvicendamento fantasmagorico di colori, luci ed emozioni. Nelle opere esposte sono evidenti le ricerche artistiche sullo sviluppo delle idee, sulle modalità e  tecniche espressive, in particolare sulla luce. Ma è proprio nella  produzione ad acquerello che Enrica esprime la sua massima rivelazione artistica. Si spinge alla ricerca di atmosfere caratterizzate da profondità di toni e fusione cromatica, cercando sempre nuove modalità di espressione, tant’è  che il suo acquerello ha conquistato il consenso della giuria al concorso “La luce nell’arte”. La motivazione al premio è stata così espressa: “La ricercata coerenza espressiva nel cogliere l’attimo che fugge, nella creazione di scenari immaginari molto poetici dove l’oggetto principale è costituito dalle relazioni di luce e colore”.

Il futuro percorso artistico di Enrica riserva un preciso progetto con maestri acquerellisti di comprovata fama per il confronto e la ricerca, finalizzati alla crescita personale. In animo c’è anche l’idea di aprire, negli spazi inaugurati, corsi di arte pittorica aperti al pubblico. La pittrice s’interessa anche di fotografia e di elaborazione grafica della stessa, realizza copertine e illustra le pagine di numerosi libri di letteratura e poesia. L’atelier è predisposto anche per eventi culturali, studio-lavoro, incontri musicali e teatrali.

L’associazione culturale “Buoni e Cattivi” di Castelmassa usufruirà, infatti, dei locali come sede di riunioni, sala prove e rappresentazioni teatrali. Impatto importante fornito al territorio e ulteriore contributo alla bellezza, quale fucina di valorizzazione dell’arte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie