Celebrata la festività liturgica di San Matteo, patrono delle Fiamme Gialle

Nella splendida cornice della Chiesa della Beata Vergine del Soccorso, i militari del Comando Provinciale di Rovigo hanno celebrato il Patrono della Guardia di Finanza

ROVIGO – Nella mattinata di mercoledì 21 settembre, nella splendida cornice della Chiesa della Beata Vergine del Soccorso, detta La Rotonda, i militari del Comando Provinciale di Rovigo hanno celebrato la solennità liturgica di San Matteo, Patrono della Guardia di Finanza.

La Santa messa è stata officiata dal Vescovo Pierantonio Pavanello alla presenza dei militari in servizio e in congedo unitamente alle proprie famiglie, del Prefetto Clemente Di Nuzzo e di tutte le più alte Autorità Civili e Militari della città, tra le quali il Presidente della Provincia Enrico Ferrarese, il Presidente del Tribunale di Rovigo Angelo Risi, il Procuratore della Repubblica facente funzione Sabrina Duò, il Questore  Giovanni Battista Scali, il Comandante Provinciale dei Carabinieri Emilio Mazza, il Comandante dei Vigili del Fuoco Luca Rosiello, il Sindaco di Rovigo Edoardo Gaffeo e il Comandante della Polizia locale Alfonso Cavaliere.

La funzione si è conclusa con la lettura della “Preghiera del Finanziere”, al termine della quale il Comandante Provinciale, Antonio Morelli, ha ringraziato il Vescovo, le Autorità e tutti gli intervenuti e ha sottolineato quanto sia sentita la celebrazione del Santo Patrono tra le Fiamme Gialle che operano quotidianamente al servizio del cittadino per compiere, con onore e impegno, la missione assegnata quali appartenenti alla Polizia economico-finanziaria, missione sempre contraddistinta da una forte vocazione sociale.

Ultime notizie