“Che la farfalla gialla voli sempre sopra i fili spinati”

Decine di farfalle gialle di carta alla scuola Miani di Rovigo, hanno ricordato i circa quindicimila ragazzi e bambini rinchiusi nel Lager di Terezin

ROVIGO – “Che la farfalla gialla voli sempre sopra i fili spinati…”, i bambini della scuola Miani hanno preso ispirazione dalla frase pronunciata da Liliana Segre nel suo discorso del 2020 al parlamento Europeo, per realizzare nella Giornata della Memoria (LEGGI ARTICOLO) una originale composizione sui cancelli e sulla recinzione della scuola. 

Decine di farfalle gialle di carta, che si muovono realisticamente grazie al vento freddo di questi giorni, hanno ricordato i circa quindicimila ragazzi e bambini rinchiusi nel Lager di Terezin e i loro disegni di case, farfalle e fiori.

Gli alunni delle diverse classi per le loro riflessioni hanno preso ispirazione dalle proposte delle insegnanti: la lettura di un libro, del testo di una canzone o la conoscenza di progetti importanti.

Uno di questi è Il “Giardino dei Giusti” situato nel comprensorio di Yad Vashem a Gerusalemme e dedicato ai Giusti tra le nazioni ovvero a gentili (non ebrei) che durante l’Olocausto, rischiando le loro vite, prestarono aiuto e soccorso agli ebrei perseguitati dai nazisti. 

Anche i più piccoli hanno partecipato alla realizzazione dei lavori, partendo dalla visione di una storia dal titolo: “Le Farfalle stellate” mentre i ragazzi più grandi hanno approfondito in particolare la biografia e le testimonianze di Liliana Segre. 

Le riflessioni e i lavori più significativi saranno poi inviati alla segreteria della Segre “Associazione figli della Shoah”.

Ultime notizie