Chiusura di stagione per la Rhodigium Team, un 2022 da incorniciare

Un altro anno ricco di soddisfazioni per la squadra rodigina di triathlon: due ori, un argento ed un bronzo per Bertazzo e Aglio, Banzato e Bolognese ai mondiali 70.3

ROVIGO – Con il mese di ottobre si è concluso l’anno agonistico del triathlon rodigino, e la chiusura è stata degna di un altro splendido anno di sport della folta compagine rodigina della Rhodigium Team.

Il 16 ottobre gli atleti nerazzurri si sono cimentati in due diversi scenari.

Tany Rudy, in solitaria, ha solcato le acque ormai freddine di Lignano Sabbiadoro (UD), chiudendo la gara sulla distanza olimpica in due ore e 37 minuti, tempo che gli è valso la 17^ posizione in classifica M3.

Nelle acque del Lago di Garda, a Desenzano del Garda, un po’ basse per la siccità che ha coinvolto tutta Italia si sono tuffati invece numerosi atleti.
Il primo a terminare la gara tra gli alfieri Rhodigium è stato Luigi Fini, 24° M2, in due ore e 26 minuti.
2 ore e 32 il crono di Daniela Darugna, seguito da Massimo Gasparetto, due ore e trentasei, e Francesco Lazzarini, due ore e trentotto. Mirko  Giacometti ha concluso in due ore e 40 e Mattia Trombon ha chiuso con soddisfazione il suo primo olimpico in due ore e cinquanta, dopo lo sfortunato esordio a Bardolino.

L’ultima parte della stagione è invece stata dedicata alla distanza media: 1900 metri a nuoto, 90 km in bici e 21 km di corsa:
I protagonisti sono stati gli atleti più prestanti della squadra ed i risultati non sono mancati!

Il sedici ottobre, al 70.3 di Porek, Croazia, superlative prestazioni di Omar Bertazzo, oro S3 e sesto assoluto, con un crono da professionista di quattro ore e 9 minuti per coprire la distanza di gara.
Oro anche per Michele Aglio, in splendida forma, in categoria M1, ventesimo assoluto, ha terminato in quattro ore e 27 minuti.
Splendida prestazione anche per Alberto Garavello, ottavo M1, che ha chiuso con un tempo di quattro ore e trentasei minuti.

Slide 1
Slide 2
Slide 3
Slide 4
Slide 5
Slide 6
Slide 7
Slide 8
Slide 9
Slide 10
Slide 11

Il 29 ottobre, infine, doppio appuntamento.

A Savelletri (BR), si è svolto il triathlon medio valido per il campionato italiano di Egnazia Borgo.
Alla partenza sempre Bertazzo e Aglio, che in questo caso si sono dovuti accontentare rispettivamente del terzo posto S3 Omar e dell’argento M1 Aglio, in ogni caso risultati di rilievo conquistati con crono importanti, come le quattro ore e sedici minuti di Omar e le 4 ore e 34 di Michele, davvero bravissimi.

Parallelamente al Campionato Italiano, si è svolto in Utah, USA, a St George, il campionato mondiale Ironman.
A coronare il proprio sogno di una cOmpetizione mondiale, due fortissimi atleti che si sono conquistati le slot primeggiando nelle gare europee, Luca Banzato e Stefano Bolognese, che hanno portato a casa un risultato importante nelle rispettive categorie, S3 e M3, con tempi rispettivamente di 4 ore e 25 e 5 ore e 29.

Con questi appuntamenti di rilievo nazionale e internazionale, si è chiusa un’altra grande stagione della squadra di triathlon rodigina, una realtà importante e ormai consolidata che festeggia i dodici anni di attività e che vede nei suoi punti di forza la capacità di coniugare il divertimento con l’adrenalina delle prestazioni sportive, l’individualismo della competizione con la capacità di essere squadra dentro e fuori i campi di gara.

Ultime notizie