Ciclovia Adriatica, al via i lavori per realizzare il tratto polesano 

Attraverserà i Comuni di Rosolina, Porto Viro, Porto Tolle, Taglio di Po e Ariano nel Polesine (Rovigo) e collegherà il Veneto al Gargano

ROSOLINA (Rovigo) – “Diamo oggi il via ai lavori per realizzare il tratto polesano della ciclovia Adriatica, uno dei dieci percorsi di interesse nazionale, cinque dei quali passano per la nostra Regione, che attraverserà i Comuni di Rosolina, Porto Viro, Porto Tolle, Taglio di Po e Ariano nel Polesine. L’ennesimo intervento di impulso della mobilità lenta e sostenibile e del cicloturismo per rilanciare un territorio, quale il Parco del Delta del Po, considerato una delle oasi naturalistiche più belle d’Italia”.

Slide 1
Slide 2
Slide 3
Slide 4
Slide 5
Slide 6
Slide 7
Slide 8
Slide 9
Slide 10
Slide 11
Slide 12

Lo ha detto la Vicepresidente della Regione del Veneto e Assessore alle Infrastrutture e trasporti, Elisa De Berti, in occasione della cerimonia di avvio dei lavori (I e II lotto) della Ciclovia Adriatica.

Presenti tra gli altri il sindaco di Rosolina, Michele Grossato, il sindaco di Taglio di Po Layla Marangoni, l’assessore regionale Cristiano Corazzari, la consigliera regionale Laura Cestari e il presidente della Provincia, Enrico Ferrarese, Moreno Gasparini presidente Ente Parco Delta del Po.

“L’opera, che vede un investimento complessivo di 6,8 milioni di euro, sarà realizzata in due lotti – ha spiegato la Vicepresidente De Berti –: il tracciato oggetto del primo lotto si svilupperà, per una lunghezza di 26 chilometri, tra Porto Tolle, Taglio di Po e Ariano nel Polesine, con realizzazione di una passerella ciclopedonale in località Ca’ Mello, e una durata dei lavori prevista di 180 giorni. Per quanto riguarda il secondo lotto, il percorso, per un’estensione di 34,5 chilometri, attraverserà i Comuni di Rosolina, Porto Viro (dove saranno costruite due passerelle ciclopedonali) e Porto Tolle. I lavori si protrarranno per 350 giorni”.

“Una volta ultimata – ha concluso la Vicepresidente –, la Ciclovia consentirà di raggiungere, in sella alla propria bici, il Gargano, partendo da Chioggia, in provincia di Venezia: più di 990 chilometri lungo la costa adriatica attraverso il Veneto, l’Emilia Romagna, le Marche, l’Abruzzo, il Molise e la Puglia, 66 chilometri dei quali in territorio veneto. Un importante volano di promozione della zona e, in particolare, del turismo naturalistico slow e intermodale, per una fruizione delle bellezze della nostra Regione al ritmo delle due ruote”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie