Costellazioni invernali e osservazione della cometa di Neanderthal, eventi al planetario

Sabato 28 gennaio, dalle 21.30, il planetario di Occhiobello (Rovigo) sarà aperto per l’osservazione della cometa che si sta avvicinando alla Terra dopo 50 mila anni

OCCHIOBELLO (Rovigo) – Viaggio nella galassia alla scoperta delle costellazioni del cielo invernale, ma anche osservazione del transito eccezionale della cometa di Neanderthal. Il gruppo astrofili Columbia dà appuntamento al planetario comunale di via Baccanazza 13, venerdì 27 gennaio alle 21.30. Grazie alla macchina digitale 3D di cui è dotato il planetario, sarà possibile viaggiare alla scoperta delle costellazioni tipiche del cielo invernale, degli oggetti del profondo cielo visibili (ammassi stellari, galassie e nebulose) e dei pianeti del sistema solare che solcano il firmamento. L’osservatore, tramite la proiezione digitale ‘fisheye’ sulla cupola sovrastante, si troverà completamente immerso nella scena.

Sabato 28 gennaio, dalle 21.30, il planetario sarà aperto per l’osservazione della cometa di Neanderthal che, come spiega il professore Giovanni Santarato, presidente emerito del gruppo astrofili Columbia: “è transitata nelle vicinanze del Sole, si sta avvicinando alla Terra e sarà visibile con un cielo molto buio. Il viaggio della cometa passerà per il polo nord e sabato si troverà in Orsa Minore, poi si sposterà verso sud, nella costellazione Auriga e da lì si allontanerà”. Il nome attribuito alla cometa deriva dall’ultimo suo passaggio vicino alla Terra, 50mila anni fa quando era ancora presente l’uomo di Neanderthal.

Per l’appuntamento di venerdì 27 gennaio, è necessario prenotarsi chiamando Davide Andreani 349/2264780 o Matteo Negri 328/1547402, tutti i giorni dalle 18.45 alle 21.30, mentre per l’osservazione della cometa di Neanderthal non occorre prenotazione. In caso di maltempo, l’evento sarà rinviato a sabato 4 febbraio.

Ultime notizie