Criticità idraulica relativa al fiume Po solo nel tratto terminale 

Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto, alla luce delle previsioni meteo, ha emesso un aggiornamento 

ROVIGO – Nessun allarme. Il colmo di piena del Po è transitato a Borgoforte (MN) ieri sera attorno alle ore 19 con m 5,63 sopra lo zero idrometrico  (criticità ordinaria, colore giallo) e i valori in questa sezione sono in calo.

Per le prossime 24 ore si conferma il mantenimento dei livelli sopra la soglia 1 di criticità (colore giallo) nel tratto tra Borgoforte e Pontelagoscuro e sopra la soglia 2 di criticità (moderata, colore arancione) nei rami del Delta.

La piena ha interessato e può ancora interessare le aree golenali e si invita ad osservare comportamenti prudenti.

Il Servizio di piena centrale AIPo e gli uffici AIPo territoriali proseguono nelle attività  di monitoraggio e controllo dei livelli e delle arginature,  al fine di prevenire eventuali criticità, in coordinamento con i sistemi locali e regionali di protezione civile.

Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto, alla luce delle previsioni meteo, ha emesso un aggiornamento dell’avviso di criticità valido fino alla mezzanotte di venerdì 8 marzo.

Le condizioni meteo in miglioramento in tutta la regione hanno portato alla conferma dell’allerta arancione (fase di preallarme) nel solo bacino Po, Fissero-Tartaro-CanalBianco e Basso Adige, tra le province di Verona e Rovigo. Si precisa che la criticità idraulica è relativa al fiume Po ed è da intendersi Arancione per il tratto terminale (da Cavanella al mare) e gialla per il tratto superiore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie