Deltablues. Due gli eventi in anteprima

La 37. edizione del festival internazionale Deltablues, parte con due eventi all’insegna della promozione delle bellezze ambientali e paesaggistiche

ROVIGO – Al via la 37. edizione del Deltablues. Due gli eventi in anteprima, alla scoperta del Polesine. Si inizia domenica 26 maggio, alle 20, al Mulino Pizzon di Fratta Polesine, con la presentazione della rassegna musicale, come sempre a cura di Ente Rovigo Festival.

Protagonisti saranno Carlo De Bei e Alberto Boscolo Agostini, che presenteranno il nuovo album “Garbin”.

Il concerto è ad ingresso gratuito. E’ possibile anche un apericena a buffet prima del concerto alle 19 al ristorante Pizzon, su prenotazione scrivendo a rovigo@arci.it, oppure telefonando ai numeri 0425 094943 e 349 4955818, al costo di 10,00 euro.

L’appuntamento è In collaborazione con Assonautica acque interne Veneto Emilia, Camera di Commercio Venezia Rovigo, ARCI circolo 2 giugno progetto “Tradunt”, Fiab, Slow Food Rovigo, Aqua Srl.

Sabato 1 giugno, alle 19,00 con partenza dall’attracco di Ca’ Tiepolo di Porto Tolle, sara’ la volta della Blues Cruise nel Delta del Po, in compagnia di Michael Van Merwyk & Gerd Gorke Duo. 

L’imbarco è previsto alle 18,45, sulla motonave Venere di Navigazione Cacciatori.

La crociera si svolgerà nel cuore del Delta del Po, lungo il Po di Pila e la Busa di Tramontana, fino alle ultime propaggini del Delta, dove il fiume incontra il mare.

Il costo del concerto, con escursione in nave, è di 20,00 euro. E’ prevista una riduzione del 20% per i soci Coop Alleanza 3.0, Slow Food e Rovigo Jazz Club, studenti del Cur (le riduzioni non cumulabili)

Prenotazioni, scrivendo a info@deltablues.it, mentre per ulteriori informazioni, basta cliccare sul portale www.deltablues.it oppure telefonare allo 0425 691288.

Dunque, la 37. edizione del festival internazionale Deltablues, parte con due eventi all’insegna della promozione delle bellezze ambientali e paesaggistiche, in particolare del Delta del Po.

Il primo appuntamento è il 26 maggio a Fratta Polesine, in uno dei luoghi iconici del Polesine: un antico mulino della metà del 1800, ancora perfettamente conservato, lungo un antico corso del Po, l’attuale Tartaro-Canalbianco. 

Protagonista sara’ Carlo De Bei (voce e chitarra) accompagnato da Alberto Boscolo Agostini (chitarra slide e mandolino), che presentera’ un originale e sorprendente progetto musicale, ossia un blues in dialetto chioggiotto, inciso in un bellissimo CD intitolato “Garbin”, vale a dire il vento di libeccio spesso fastidioso e poco favorevole per la pesca, che è un po’ metafora del nostro tempo.

Un disco di puro blues, con testi che raccontano della durezza della vita in laguna, con le chitarre dei due musicisti a dialogare con sonorità blues e folk, richiamando il grande Ry Cooder. 

De Bei chitarrista e compositore, già vincitore a Sanremo 2001 del premio “Volare”, per il miglior testo con la canzone “Emily”, ha calcato i maggiori palcoscenici italiani, suonando con artisti prestigiosi, quali: Matia Bazar e Mango, propone un lavoro con 14 brani, che lui stesso descrive così: <Frutto di un istinto, un ritorno improvviso e repentino a una condizione primitiva>, nato durante la pausa forzata della pandemia per tanti artisti, anche spunto e occasione per scoprire nuovi orizzonti creativi. 

Un evento all’insegna di come il Blues sia un linguaggio musicale internazionale senza confini.

Il secondo appuntamento è l’ormai tradizionale Blues cruise nel Delta del Po, in compagnia del duo Michael Van Merwyk & Gerd Gorke.

Van Merwyk, quarantenne tedesco cantante e specialista della chitarra slide, portera’ lo spettatore alle radici della musica blues, assieme all’armonicista Gerd Gorke, con un repertorio “roots blues”, tipico del Delta del Mississippi, che interpreta magistralmente con la sua “Dobro” e con una voce baritonale “nera”. 

La sua affermata carriera prende avvio con il secondo posto alla 29. edizione degli International Blues Challenge 2013 e ha all’attivo tredici produzioni discografiche, oltre ad importanti collaborazioni con artisti di primo piano del panorama blues internazionale, come Larry Garner e Big Daddy Wilson. Lo accompagna Gerd Gorke cantante e armonicista da oltre 20 anni sulla scena Blues tedesca che, oltre che con Van Merwyk, ha collaborato con musicisti blues americani come Angela Brown, Louisiana Red, Dave Myers, Sam Myers e per oltre 10 anni con la cantante americana Jeanne Carroll.

Deltablues gode dell’importante contributo economico della Fondazione Cariparo e ha il patrocinio e il sostegno di Provincia di Rovigo, della Regione del Veneto e dei Comuni interessati dagli eventi

Tutti i concerti con ingresso a pagamento, prevedono la riduzione sul costo dei biglietti del 20%, per i minori di 18 anni, i possessori della University Card del Consorzio Università Rovigo, i soci di Rovigo Jazz Club, Slow Food Rovigo, Coop Alleanza 3.0.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie