Derby granata al Ballarin: l’Adriese sfida la capolista Union Clodiense 

A Chioggia con fiducia, la squadra di Adria (Rovigo) arriva da due vittorie consecutive. Bryan Gioè: “Per me è sempre un’emozione tornare al Ballarin”

ADRIA (Rovigo) – È tutto pronto per il derby dal colore granata che infiammerà lo Stadio “Aldo e Dino Ballarin” di Chioggia domenica 10 marzo alle ore 14:30. L’Union Clodiense Chioggia Sottomarina, capolista del girone C di Serie D, ospiterà l’Adriese, reduce da due vittorie consecutive che hanno portato entusiasmo e fiducia nella squadra. La compagine veneziana, forte del primo posto in classifica con 60 punti, non vuole cali di concentrazione. L’obiettivo è chiaro: conquistare i tre punti per consolidare il primato e alimentare il sogno della promozione in Serie C. L’Adriese, guidata da mister Roberto Vecchiato, si presenta al derby con il morale alle stelle. I due recenti successi hanno infuso nuova linfa nella squadra, che ora insegue con tenacia la salvezza. I granata non si arrendono e sono pronti a dare battaglia alla capolista. Ci si attende un match vibrante e combattuto, ricco di agonismo e spettacolo.Le due formazioni, entrambe con il loro storico granata, daranno vita ad un derby infuocato che promette emozioni e colpi di scena. La nona giornata del girone di ritorno sarà diretta dal Signor Guitaldi della sezione di Rimini.

“Aldilà del valore dell’avversario, che è alto, noi dobbiamo fare punti. A nove giornate dalla fine bisogna conquistare punti per il nostro obiettivo. Ci stiamo allenando e concentrando sui nostri aspetti. L’atteggiamento sarà fondamentale”. – dichiara mister Roberto Vecchiato (foto qui sopra), che successivamente spiega: “La classifica dice chiaramente il valore della squadra avversaria. L’Union Clodiense C. S. ha giocato un girone di andata pazzesco a livello di punti e ha costruito la sua graduatoria. Ora si sta avvicinando ad un obiettivo molto bello per loro. Quando sarà il momento farò i complimenti perché ho tante persone a cui sono legato in quell’ambiente. Noi, comunque, dobbiamo pensare a noi stessi. Si lavora sempre per non subire gol e per realizzarne attraverso un atteggiamento di unione di squadra che ci deve portare al nostro obiettivo”.

“È stata sicuramente una bella emozione ritornare al gol dopo un anno. È stata una stagione difficile, ma il destino ha voluto che risegnassi proprio contro il Montecchio successivamente il grave infortunio dell’anno scorso. È stata, soprattutto, una vittoria importante quella di domenica scorsa perché ora sono tutte delle finali. È stata una bella giornata, mi mancava tornare al gol e con i tre punti è ancora più bello”. – afferma il bomber toscano Bryan Gioè (foto in alto). “In vista del derby al Ballarin sarà sicuramente una bellissima partita. Per me è sempre un’emozione tornare a Chioggia. Sarà una gara tosta, loro stanno dimostrando di essere i più forti del campionato e si meritano di stare in quella posizione. Noi andiamo là cercando di giocarcela. Sarà una sfida come le altre perché dobbiamo cercare di portare più punti possibili a casa e speriamo sia una bella partita per noi e anche per il pubblico. Da qui fino alla fine sono nove finali, stiamo lavorando forte e duro. In campo adesso si vede che ci aiutiamo di più e cercheremo di migliorare i nostri sbagli. In ogni gara cerchiamo di fare più punti possibili in quanto ce la possiamo giocare con tutti”.

Classifica  Serie D – Girone C: Union Clodiense Chioggia 60, Dolomiti Bellunesi 47, Bassano 46, Treviso 44, Portogruaro 39, Campodarsego 37, Este 37, Chions 35, Monte Prodeco 35, Mestre 35, Luparense 31, Montecchio Maggiore 31, Adriese 30, Atletico Castegnato 27, Breno 24, Cjarlins Muzane 22, Mori Santo Stefano 15, Virtus Bolzano 13

Serie D – Girone C

Prossimo turno

9. giornata di ritorno 

10 marzo 2024

Union Clodiense Chioggia – Adriese

Chions – Bassano

Breno – Campodarsego

Montecchio Maggiore – Dolomiti Bellunesi

Monte Prodeco – Luparense

Atletico Castegnato – Mestre

Este – Portogruaro Calcio

Cjarlins Muzane – Virtus Bolzano

Treviso – Mori Santo Stefano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie