Federico Frigato: Per Iras penso ad una azienda comunale

Il candidato sindaco per "Rovigo si Ama” propone un modello già usato in Emilia Romagna con la proprietà interamente in capo al Comune di Rovigo

ROVIGO – “Se questi sono i soggetti chiamati a risolvere il problema Iras e Casa Serena è meglio che i dipendenti si cerchino un altro lavoro e le famiglie comincino a spostare i loro cari ricoverati altrove. L’incapacità a trovare soluzioni e mediazioni da parte dell’amministrazione Gaffeo (LEGGI ARTICOLO) e l’irrilevanza ed impalpabilità politica dell’opposizione, in particolare della Lega (LEGGI ARTICOLO), hanno già sentenziato la fine della struttura” afferma il candidato sindaco per Rovigo si Ama Federico Frigato.

“Le civiche di Gaffeo chiedono di fermare la privatizzazione nel periodo elettorale? Pensano che i cittadini siano degli smemorati? Ma in questi 5 anni che hanno guidato la città con il Pd cos’hanno prodotto se non fuffa e caos?

La Lega fa il controcanto? Come mai dato che in Regione governano non hanno creato le condizioni per risolvere politicamente il problema?

Fare amministrazione in questo modo non è solo deludente ma a lungo andare diventa dannoso” afferma Frigato.

La proposta di Rovigo si Ama per “salvare Casa Serena, per fermare la privatizzazione e mantenere i posti di lavoro” sarebbe quella di trasformare Iras da Ipab ad “Azienda di servizi alla persona”. Una società di capitali totalmente pubblica, totalmente di proprietà del Comune. “Una vera e propria azienda multiservizi che partendo dall’attuale finalità di Rsa e servizi assistenziali, può implementare la gestione con ulteriori servizi alla persona (sociale, assistenza, sanitario, riabilitazione, primo intervento, mense) sgravando il Comune ed ottenendo una maggiore economicità ed il miglioramento della qualità degli interventi attraverso una riorganizzazione complessiva. Naturalmente con l’importante supporto logistico di Casa Serena che a quel punto, contrariamente alla brillante idea di Gaffeo, non sarebbe rasa al suolo ma sarebbe rivitalizzata”.

“Questa soluzione è da anni applicata in Emilia Romagna con risultati eccellenti – ricorda Frigato – Siamo disponibili ad un confronto con il commissario di Iras e con i sindacati se lo riterranno utile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie