“Festa della Musica del Cuore” a Villanova del Ghebbo

Saggio di canto classico e moderno dell’Istituto Musicale “A. Ponzilacqua” e presentazione della “Musica del Cuore” di “Alice Rovigo odv” con persone colpite da afasia

VILLANOVA DEL GHEBBO – Il 21 giugno si è celebrata  la Festa della Musica che nacque in Francia nel 1981/82 grazie ad un’iniziativa del Ministero della Cultura francese dell’epoca guidato da Jack Lang. Si voleva istituire una “festa della musica”, nazionale, popolare e gratuita, una festa aperta a tutti coloro che desideravano esibirsi ed a tutti i generi musicali. 

La Festa negli anni è diventata un avvenimento europeo e uno dei simboli dell’unione culturale tra i Paesi ed i popoli. In Francia, in Italia e in tutta Europa, la manifestazione ha prodotto una grande partecipazione di artisti e di pubblico proveniente da diverse nazioni e  anche una presenza sempre più numerosa delle istituzioni ed organizzazioni provinciali, regionali e nazionali che promuovono e praticano la musica al fine di presentare il lavoro dei loro allievi.

E si è fatta della bella musica domenica 19 giugno a Villanova del Ghebbo a cura dell’Istituto Musicale Ponzilacqua, musica colta, musica antica un repertorio preparato dalle allieve di Liliana Tami, cantante di origine argentina residente a Rovigo da molti anni e accompagnate alla tastiera dalla maestra Patrizia Arduini : Giulio Caccini, John Dowland, Henry Purcell e Antonio Vivaldi. L’ esecuzione della musica antica ha bisogno di un’emissione di voce molto precisa per quanto riguarda l’intonazione, il ritmo e la pronuncia delle parole, inoltre alcuni brani contengono fioriture che richiedono una particolare agilità nell’articolazione. Tanta emozione, tante belle vibrazioni hanno riempito la sala polivalente perché la musica attiva aree cerebrali che sono in grado di sollecitare memoria, piacere e creare emozioni.

Subito dopo si sono esibite le allieve di Massimiliano Marchioli cantante pop/jazz e musicista poliedrico di Lendinara con brani di musica moderna.

Ma l’attesa dei presenti era tutta per la prima esibizione dei partecipanti al corso di musicoterapia dell’associazione “Alice Rovigo” per la lotta all’ictus cerebrale preparati dalla musicoterapista Francesca Munari e diretti da Massimiliano Marchioli musicoterapista oltre che cantante e musicista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie