Figlio aggredisce i genitori e colpisce alla testa il padre, scatta la misura cautelare

Litigio familiare originato da futili motivi degenera, il 26enne era stato anche ammonito dal Questore su richiesta dei Carabinieri, ora scatta l’allontanamento 

CASTELMASSA (Rovigo) – I Carabinieri della Compagnia di Castelmassa (Rovigo), su delega della Procura della Repubblica di Rovigo, hanno eseguito la misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare con divieto di avvicinamento alle persone offese, richiesta ed ottenuta dall’Autorità Giudiziaria, nei confronti di un 26enne, italiano, residente in un comune dell’Alto Polesine, ritenuto responsabile, in ipotesi accusatoria, di maltrattamenti contro i familiari e lesioni personali nei confronti del genitore. 

Le immediate indagini condotte dai Carabinieri, intervenuti presso l’abitazione delle persone offese la sera del 27 febbraio 2024, in conseguenza di un litigio familiare originato da futili motivi, hanno consentito di ricostruire i fatti, stando ai quali l’uomo – non nuovo a simili condotte e nei giorni immediatamente precedenti raggiunto da “ammonimento”, emesso dal Questore di Rovigo su richiesta dei medesimi Militari – avesse nella circostanza offeso i genitori e colpito il padre al capo. Il procedimento è in fase di indagini preliminari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie