Foto aere: in volo sulla storia del Polesine

Conviviale al Ponte di Lusia (Rovigo) per il Rotary Badia-Lendinara-Alto Polesine, una serata per conoscere il territorio polesano da una prospettiva diversa 

BADIA POLESINE (Rovigo) –  Raffaele Peretto e Sandra Bedetti sono stati ospiti del Rotary club Badia-Lendinara-Alto Polesine nella serata d’esordio ufficiale del neo presidente Fabio Barartella.

L’incontro, avvenuto al Ponte di Lusia, ha dato modo ai presenti di conoscere aspetti inusuali sul territorio polesano, visto dall’alto.

Raffaele Peretto, autore di diverse pubblicazioni scientifiche e che ha curato con la competente Soprintendenza scavi in alcune località del medio-alto Polesine,si è soffermato sullo studio geomorfologico e sull’evoluzione idrografica del Polesine e delle aree limitrofe, in rapporto alle antiche presenze insediative. In particolare ha posto l’accento sull’analisi resa possibile dalle foto aeree circa gli interventi territoriali operati in epoca romana come: bonifiche agrarie, centuriazioni e percorsi stradali. Peretto, in particolare, si è soffermato sull’importanza di osservare e analizzare il paesaggio odierno per interpretare con accortezza i rari documenti riferiti al nostro paesaggio rurale passato. La fotografia aerea, infatti, lascia intravedere elementi della nostra storia. Si è parlato anche di geo archeologia e di come il territorio restituisca le tracce dei cambiamenti indotti dalla antropizzazione nei secoli. 

Slide 1
Slide 2
Slide 3
Slide 4
Slide 5
Slide 6

Sandra Bedetti laureata in Archeologia cristiana, Vice presidente dell’Accademia dei Concordi e del Cpssae (Centro Polesano di Studi Storici Archeologici Etnografici) e Presidente di Cerido Delta (Centro ricerca e documentazione del Delta), sta lavorando nel progetto europeo Historic per Unife. Nel suo coinvolgente intervento, ha illustrato l’Atlante aerofotografico del Polesine curato in collaborazione col dottor Raffaele Peretto, con voli programmati a bassa quota, condotti a partire dagli anni ‘80.

Insomma due autorevoli personaggi che hanno saputo attraverso l’immersione nel territorio coglierne le mille sfaccettature e particolarità da scoprire, con l’obiettivo di trasmettere nuove emozioni. 

Erano graditi ospiti del Club Altopolesano, il presidente del Rotary Club di Legnago, Mauro Alessandrino e il prefetto Francesco Occhi.  Fra gli altri ospiti, accompagnati dal past president Federico Amal, c’erano Remo Saggioro, Valentina Bertolaso e Emanuele Giacomella.

Il presidente Fabio Baratella, in una breve dichiarazione, ha espresso soddisfazione per questa piacevole convivale che ha aperto la sua annata rotariana. “I due relatori – ha dichiarato il presidente – con grande professionalità e passione ci hanno fatto viaggiare nel tempo attraverso l’osservazione del territorio con l’occhio esperto dell’archeologo, rivelando dal deltaplano un Polesine pieno di cicatrici che ci raccontano il passato”. In definitiva è stata una serata all’insegna dell’ambiente e del territorio polesano dove opera il Rotary Badia-Lendinara-Alto Polesine.

Ugo Mariano Brasioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie