Gli Azzurrini perdono con la Georgia, Mirko Belloni: “dobbiamo rimanere positivi”

L’Italia U20 paga i 3 cartellini gialli ricevuti nel corso degli 80 minuti e chiude al 4° posto nel girone B: C’è ancora una possibilità per evitare la retrocessione  

STELLENBOSCH (Sud Africa) – Si chiude con una sconfitta la fase a gironi del World Rugby U20 Championship: la Georgia supera l’Italia 28-17 al Danie Craven Stadium di Stellenbosch e conquista suo primo successo a questo mondiale. Gli Azzurrini pagano i 3 cartellini gialli ricevuti nel corso degli 80 minuti e chiudono al 4° posto nel girone B: per restare nella massima serie del Mondiale bisognerà passare dal torneo per il 9°-12° posto.

Il neo acquisto della FemiCz Rovigo Mirko Belloni ha siglato una bella meta, ma è uscito per un colpo alla testa (protocollo concussion), rientrando successivamente “Ho preso solo una botta, ma sto bene – esordisce Mirko Belloni – abbiamo iniziato alla grande usando il territorio, visto che avevamo con  il vento a favore, però l’indisciplina ha fatto la sua parte. La prima meta l’avevamo preparata in settimana, dovevamo avere pazienza sfruttando i tre-quarti, e questo è riuscito”.

Questione disciplina, tre cartellini gialli sono pesanti da gestire in un’economia della partita  

“Sinceramente in campo ci sentivamo in controllo – spiega Belloni neo estremo rossoblù – ma molte volte non abbiamo capito il metro di giudizio dell’arbitro, e ci sono stati dei disguidi. Nonostante tutto ciò, che non deve essere un alibi, siamo riusciti a ritrovarci come gruppo, ma non è bastato.

Dopo una sconfitta è importante mantenere la fiducia, come ci dicono gli allenatori questa è una maratona, volevamo vincere a tutti i costi, ma dobbiamo rimanere positivi e pensare già alla prossima”. 

La cronaca di Georgia-Italia. Come preventivato alla vigilia, le condizioni climatiche rendono il match particolarmente combattuto tra gli avanti. Casilio prova con un paio di calcetti a mettere pressione al reparto arretrato georgiano. Santamaria perde subito Elettri per un infortunio, e al 5′ deve già entrare Scalabrin. Gli Azzurrini dominano la prima parte del match dal punto di vista territoriale e al 12′ costruiscono la prima occasione: la Georgia fa muro contro la maul dell’Italia, che però muove il pallone prima con gli avanti e poi al largo con Brisighella, Bozzo e poi Mirko Belloni che trova il buco per prima meta dell’incontro. Brisighella trasforma per il 7-0.

La reazione georgiana non si fa attendere: gran calcio di Tsirekidze raccolto da Zanandrea nei propri 22, l’ala azzurra però si ritrova addosso tutta la pressione avversaria e alla fine è Dvali ad uscire col pallone in mano dal raggruppamento, poi Khakhubia carica palla in mano e subisce un placcaggio “a ribaltare” da parte di Mirenzi, che viene ammonito. La Georgia va in rimessa laterale e segna con una maul avanzante finalizzata dallo stesso tallonatore georgiano. Tsirekidze trasforma per il pareggio.

L’Italia tiene bene anche in 14 e di fatto non concede occasioni anche nei 10 minuti di inferiorità numerica. L’unico pericolo arriva da Keshelava, che prova a involarsi sul lato sinistro ma viene prima fermato da un gran placcaggio di Zanandrea e poi portato fuori da Belloni. Recuperata la parità numerica l’Italia ritorna a spingere ma rischia tantissimo con Casilio che si fa intercettare un calcio da Tsirekidze, che si invola verso la linea di meta ma viene provvidenzialmente fermato da un gran placcaggio di Brisighella, poi lo stesso Casilio si fa perdonare e porta fuori il mediano georgiano. Alla mezz’ora la mischia, fino a quel momento pari, comincia a pendere dalla parte georgiana. I Lelos guadagnano un primo calcio di punizione, vanno in rimessa laterale e con una maul avanzante conquistano direttamente la meta tecnica, con cartellino giallo a Bellucci. Gli Azzurrini accorciano le distanze con il piede di Brisighella, poi rimettono a posto anche la mischia conquistando un calcio di punizione che mette fine al primo tempo: si va negli spogliatoi sul 14-10 per la Georgia.

Dopo 10 minuti molto bloccati è la Georgia ad accelerare nella ripresa: Kotorashvili trova un buco al lato di un raggruppamento e dà il via alla tambureggiante azione dei Lelos, che spingono per 20 fasi e costringono più volte gli Azzurrini al fallo. L’arbitro punisce l’Italia per le ripetute infrazioni e Brisighella paga per tutti con un giallo. La Georgia va ancora in rimessa laterale, Dvali sorprende tutti partendo improvvisamente ma viene tenuto alto da Casilio e Casartelli. Al 57′ la Georgia rinuncia ai pali per cercare di nuovo la rimessa, ma il successivo drive è viziato da un’ostruzione. I Lelos continuano a spingere e al 62′ passano con l’imbucata di Khaindrava per il 21-10.

L’Italia si getta all’assalto: Scalabrin riporta i compagni nei 22 con una bella azione personale dopo un grande avanzamento in mischia, la Georgia concede una penaltouche per fuorigioco e dopo la formazione della maul Gasperini – servito da Botturi – esce come un proiettile e dopo aver battuto due giocatori segna la meta del 21-17 con trasformazione di Brisighella. La Georgia risponde subito, guadagna un calcio di punizione e rinuncia ai pali per provare a chiudere la partita: la scelta paga perché Kachlavashvili sorprende tutti partendo dalla coda della maul e marcando la quarta meta. Georgia avanti 28-17 al 70′, ma il punteggio non cambierà più. L’Italia dovrà lottare per non retrocedere.

Cape Town – Stellenbosch, “Danie Craven Stadium”

World Rugby U20 Championship | Round 3

Martedì 09.07.2024, kick-off ore 16:30

GEORGIA U20 v ITALIA U20 28-17 (p.t. 14-10)

Marcatori: PT 13’ m. Belloni M., t. Brisighella (0-7); 17’ m. M. Khakhubia, t. L. Tsirekidze (7-7); 33’ m. di punizione GEO (14-7); 39’ c.p. Brisighella (14-10). ST 62’ m. G. Khaindrava, t. L. Tsirekidze (21-10); 67’ m. Gasperini, t. Brisighella (21-17); 69’ m. N. Kevkhishvili, t. L. Tsirekidze (28-17)

Georgia U20: 15 L. Takaishvili (63’ T. Burtikashvili); 14 L. Keshelava, 13 L. Kobauri, 12 G. Khaindrava (71’ M. Tskhadadze), 11 O. Metreveli; 10 L. Tsirekidze, 9 A. Jigauri (65’ N. Kevkhishvili); 8 N. Lomidze (C – 58’ 20 D. Kuntelia), 7 A. Dvali, 6 T. Ghaniashvili; 5 T. TsuluKidze (71’ 19 M. Kachlavashvili), 4 D. Lagvilava; 3 D. Mchelidze (66’ 18 L. Kotorashvili), 2 M. Khakhubia (52’ 16 T. Tchamiashvili), 1 L. Ungiadze (52’ 17 S. Kheladze)

A disposizione: 16 T. Tchamiashvili, 17 S. Kheladze, 18 L. Kotorashvili, 19 M. Kachlavashvili, 20 D. Kuntelia, 21 N. Kevkhishvili, 22 M. Tskhadadze, 23 T. Burtikashvili

Head Coach: Lado KIlasonia

Italia U20: 15 Mirko Belloni (46’ – 56’ 19 Mattia Midena – HIA); 14 Federico Zanandrea, 13 Nicola Bozzo, 12 Patrick De Villers, 11 Lorenzo Elettri; (6’ 23 Marco Scalabrin) 10 Simone Brisighella, 9 Lorenzo Casilio (63’ 22 Mattia Jimenez), 8 Jacopo Botturi (C), 7 Luca Bellucci (45’ 21 Nelson Casartelli), 6 Giacomo Milano (68’ 19 Mattia Midena); 5 Samuele Mirenzi (56’ 20 Tommaso Redondi), 4 Piero Gritti; 3 Federico Pisani (70’ 17 Francesco Gentile), 2 Nicholas Gasperini (66’ 16 Valerio Siciliano), 1 Sergio Pelliccioli (17’ 18 Davide Ascari)

A disposizione: 16 Valerio Siciliano, 17 Francesco Gentile, 18 Davide Ascari, 19 Mattia Midena, 20 Tommaso Redondi, 21 Nelson Casartelli, 22 Mattia Jimenez, 23 Marco Scalabrin

Head Coach: Roberto Santamaria

Arbitro: Takehito Namekawa (JRFU)

Assistenti: Aimée Barrett e Theron e Griffin Colby (SARU)

TMO: Mike Adamson (SRU)

Cartellini: 18’ giallo a Mirenzi (ITA); 34’ giallo a Bellucci (ITA); 54’ giallo a Brisighella (ITA)

Calciatori: Brisighella (ITA) 2/2; L. Tsirekidze (GEO) 3/3; 

Note: terreno appesantito, temperatura 11°. Punti classifica: Georgia U20  5, Italia U20 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie