Grandi eventi: ritorna il Palio di Ferrara. Confermata la notturna

Il sindaco Alan fabbri toglie i veli alla edizione 2024. Eventi per tutto il mese di maggio. La benedizione dei palii, l'offerta dei ceri torna in Duomo, la competizione in Piazza Ariostea

FERRARA-  Il Palio di Ferrara guarda al futuro, consolidando al tempo stesso le tradizioni che hanno reso questa manifestazione fra le rievocazioni storiche più apprezzate d’Italia. Ferrara è pronta nuovamente a tingersi con i colori del Palio. L’aria comincia già a farsi elettrica in vista delle competizioni che vedranno le 8 contrade contendersi i titoli nelle tantissime iniziative che si svolgeranno fra le strade e le piazze della città. Un Palio fra storia – confermatissimo il programma di eventi tradizionale con l’aggiunta della novità del “Torneo del Fante” ad aprile – e innovazione nel solco del successo della passata edizione: la prima in assoluto con le corse di piazza Ariostea il sabato sera. 

“In questi anni abbiamo investito molto sugli eventi che, come il Palio, caratterizzano storicamente e culturalmente la città. Si tratta di un momento fondamentale per tutti quei ferraresi che tutto l’anno vivono con passione e spirito di comunità il mondo delle contrade. Ora, grazie a una serie di importanti migliorie e alla scelta di svolgere la corsa in notturna, sta diventando un grande evento, sempre più conosciuto, seguito e apprezzato. Una manifestazione che unisce competizione, cultura, tradizione e rievocazione storica, anche grazie alla meticolosa ricerca sui costumi realizzati per il corteo che caratterizzano il Palio di Ferrara, ispirati tra le varie fonti anche dagli affreschi di palazzo Schifanoia. L’obiettivo è far diventare questo spettacolare evento, che si sviluppa in più momenti lungo il mese di maggio, uno degli appuntamenti di punta tra le attrattive turistiche ferraresi”, così il sindaco di Ferrara, Alan Fabbri.

Durante la conferenza stampa il primo cittadino ha inoltre anticipato la realizzazione dello spettacolo di videomapping, che quest’anno sarà dedicato proprio al Palio e alla sua storia. Lo show, realizzato dalle celebri firme di Andrea Bernabini  & Sara Caliumi con le musiche di Davide Lavia, si terrà il 2, 3, 4 e 5 maggio sulla facciata del Palazzo Ducale (ora sede del Municipio) di Ferrara. L’evento di video arte multimediale sarà gratuito.

“Il Palio di Ferrara vuole continuare a stupire – spiega il vicesindaco con delega al Palio, Nicola Lodi -. In questi anni abbiamo dato linfa nuova ad una manifestazione che dà prestigio alla città di Ferrara in ogni parte d’Italia. Per questo ringrazio tutti i volontari delle contrade, insieme ai quali abbiamo affrontato e vinto grandi sfide che hanno portato negli ultimi 2 anni alle edizioni più belle di sempre del Palio moderno: le corse di sabato sera, in una pista rinnovata e sicura, hanno catturato l’attenzione a livello mondiale. Il lavoro si è concentrato anche per garantire un futuro roseo al movimento, obiettivo centrato con la nascita della Fondazione Palio”. 

“L’edizione 2024 del Palio di Ferrara nasce sotto i migliori auspici – dichiara il presidente dell’Ente Palio della città di Ferrara, Nicola Borsetti -. Il primo grande risultato è essere riusciti a confermare il modello organizzativo dello scorso anno. Una scelta fortemente voluta, ma per nulla scontata. Siamo pronti per vivere mesi intensi e adrenalinici dove il mondo paliesco indosserà il vestito più bello, ma con la consapevolezza che il Palio è attività e socialità per 12 mesi l’anno. Non vediamo l’ora di accogliere nel migliore dei modi cittadini e turisti nelle vie e nelle piazze della città degli Estensi”. 

Slide 1
Slide 2
Slide 3
Slide 4
Slide 5
Slide 6
Slide 7
Slide 8

Il 2024 del Palio di Ferrara è entrato nel vivo già da domenica 10 marzo, quando il Borgo San Giorgio si è presentato in piazza per il primo degli 8 Omaggi al Duca, che si protrarranno fino al 1 maggio. 

Sabato 20 aprile dalle 15 in piazza del Municipio il primo vero trofeo della stagione paliesca con il Torneo del Fante,che vedrà le 8 contrade sfidarsi in una disfida cavalleresca, con i campioni armati di scudo e randello. Novità varata a giugno 2023, il Borgo San Giacomo gareggerà per confermare il titolo, mentre le altre 7 contrade cercheranno di strappare il trofeo alla contrada gialloblu.

Il torneo sarà una bella anteprima di maggio, mese identificativo del Palio. Il 4 dalle 16 grande festa per il ritorno della Benedizione dei Palii e dell’Offerta dei Ceri all’interno del Duomo di Ferrara alla presenza del Vescovo. Nel fine settimana dell’11 e 12 maggio gli Antichi Giochi delle Bandiere Estensi riempiranno piazza del Municipio, con gare di categoria under e senior in cui sono coinvolti bambini e adulti.

Sabato 18 maggio a partire dalle 21 le stelle sono i figuranti del Magnifico Corteo, che sfilerà dalla Prospettiva di corso Giovecca sino a piazza Castello, luogo in cui ciascuna delle 8 contrade presenterà alla città i campioni che la settimana dopo si sfideranno per vincere le 4 gare di piazza Ariostea. Il corteo assegna anche il “Premio Nino Franco Visentini” al borgo o al rione che realizzerà la migliore coreografia. 

Mercoledì 22 e giovedì 23 maggio riflettori accesi sulla pista di piazza Ariostea, che ospiterà le prove dei cavalli e degli asini. Venerdì 24 maggio le Cene Propiziatorie nelle contrade e nella corte, dove fra gioia e speranze il popolo del Palio attenderà il grande evento di sabato 25 maggio, che si aprirà dalle 20 in piazza Ariostea con l’arrivo dei figuranti delle contrade e della Corte Ducale in sfilata.

Dalle 21 le corse dei putti (Palio Rosso di San Romano), delle putte (Palio Verde di San Paolo), degli asini (Palio Bianco di San Maurelio) e dei cavalli (Palio Oro di San Giorgio). In caso di maltempo le gare si recupereranno domenica 26 maggio e, in caso estremo, lunedì 27 maggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie