Gs Duomo, ragazzo e genitori chiedono scusa all’arbitro, non faranno ricorso

Allo studio la possibilità di poter far svolgere al minore un percorso formativo specifico con riferimento ai temi dell’etica e del fairplay dello Sport

ROVIGO – In riferimento a quanto accaduto in data 28 aprile durante l’incontro Duomo – Arcella per il campionato Allievi regionali (LEGGI ARTICOLO), la società Asd Duomo Rovigo e i genitori del minore, “presa visione del referto e dei relativi allegati, pur riscontrando alcune differenze relative alla ricostruzione dei fatti, hanno comunque deciso di non interporre reclamo avverso la decisione del Giudice Sportivo e di accettare dunque la relativa sanzione, con la speranza che la stessa possa essere tramutata anche in una diversa e differente misura alternativa o determinata in via equitativa”.

Durante la partita in questione nel parapiglia l’arbitro era stato colpito da un atleta del Duomo, lo stesso direttore di gara della Sezione Aia di Rovigo si era fatto refertare dal Pronto Soccorso.

“Preso in ogni caso atto della gravità della condotta la società Asd Duomo Rovigo i genitori e soprattutto il ragazzo, desiderano porre le loro scuse al Direttore di gara per l’atto compiuto specificando che non vi era alcuna intenzione di creare un danno.

La società Asd Duomo Rovigo ha proposto al minore di rimanere comunque a disposizione del gruppo squadra e di voler svolgere anche altri ruoli all’interno dei gruppi non agonistici”.

Vi è infine allo studio la possibilità di poter far svolgere al minore un percorso formativo specifico con riferimento ai temi dell’etica e del fairplay dello Sport.

“È infatti fondamentale che la natura della sanzione non sia solo afflittiva (quale potrebbe essere la semplice squalifica) ma anche rieducativa attraverso un percorso mirato ad un suo inserimento nel gruppo squadra e nell’attività agonistica.

Un momento di “sbandamento” non deve infatti pregiudicare definitivamente un percorso sportivo fatto di passione e correttezza”.

La scelta della società ci sembra la più corretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie