I Carabinieri hanno incontrato gli studenti del Celio Roccati  

I militari dell’Arma di Rovigo hanno affrontato i temi  dell’educazione stradale, l’uso corretto dei social, bullismo e cyberbullismo

ROVIGO – L’Arma dei Carabinieri incontra gli studenti delle classi prime del Celio Roccati di Rovigo che hanno preso parte ad un’iniziativa formativa e informativa sulle situazioni di rischio in età adolescenziale. Martedì 4 aprile 2023, presso l’Auditorium Margherita Hack del Liceo Paleocapa, si è svolto l’incontro sulle situazioni di rischio in età adolescenziale introdotto dal Dirigente Scolastico, la Prof.ssa Anna Maria Pastorelli, tra i giovani studenti del Liceo Celio Roccati e l’Arma dei Carabinieri rappresentata dal Maggiore Giovanni Truglio, dal Tenente Roberto Tambone, dal Luogotenente Filippo Cremone, dal Luogotenente Davide Pigaiani

Per poter garantire a tutti gli studenti di seguire con attenzione, l’organizzazione della giornata ha previsto la divisione in due turni mattutini tra i quali si sono avvicendati più di duecento alunni. Il contributo alla formazione della cultura della legalità da parte dei Carabinieri si è inizialmente focalizzato sul tema dell’educazione stradale con riferimento anche all’uso di sostanze alcoliche. I ragazzi sono stati informati riguardo i dati allarmanti sul consumo soprattutto tra i più giovani e sulle gravi conseguenze che questo comporta. Successivamente, si è discusso dell’uso molto spesso scorretto degli smartphone e dei social network, ormai entrati a far parte della routine quotidiana di tutti. 

L’argomento è stato affrontato anche attraverso la proiezione di due filmati educativi molto apprezzati dalle classi e ha suscitato notevole interesse tra i presenti: sono state infatti trattate tematiche d’attualità, tra le principali quella del bullismo e del cyberbullismo. Coinvolte e partecipi, le classi sono intervenute in maniera attiva e, al termine della giornata, i ragazzi sono tornati a casa più consapevoli su come vivere e affrontare al meglio la propria adolescenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie