I Vescovi di Adria-Rovigo e Chioggia in visita alle case di cura di Rovigo e Porto Viro

Due iniziative divenute ormai consuetudine: un messaggio di speranza e conforto per i pazienti delle strutture nel periodo di Natale

ROVIGO – Due appuntamenti distinti ma accomunati dallo stesso obiettivo: quello di infondere un messaggio di conforto e speranza ai pazienti malati e al contempo esprimere riconoscenza e vicinanza agli operatori sanitari.

Giovedì 21 dicembre il vescovo di Adria-Rovigo, monsignor Pierantonio Pavanello, ha fatto visita ai pazienti ricoverati e al personale sanitario della Casa di Cura Città di Rovigo (Gruppo Pederzoli) officiando la santa messa. Venerdì 22 dicembre, il vescovo di Chioggia, monsignor Giampaolo Dianin, analogamente ha fatto alla Casa di Cura Madonna della Salute di Porto Viro (sempre del Gruppo Pederzoli). Due iniziative divenute ormai consuetudine: a Rovigo in occasione delle festività natalizie, a Porto Viro per celebrare anche la Madonna della Salute, la cui ricorrenza avviene ogni 21 novembre e alla quale è dedicato il presidio ospedaliero polesano.

Così Stefano Mazzuccato, direttore delle Case di Cura: “Rivolgiamo i nostri più sentiti ringraziamenti ai vescovi Pavanello e Dianin per la loro sincera vicinanza – dichiara – la loro presenza nelle nostre strutture infonde un messaggio di speranza e conforto ai nostri pazienti ed è altresì un segnale tangibile di attenzione e rispetto verso il nostro capitale umano, le nostre donne e i nostri uomini che ogni giorno offrono i migliori servizi di assistenza e cura. Come ha ricordato di recente Papa Francesco – chiosa Mazzuccato – va preservata la centralità del lavoro dei medici, degli infermieri e di tutti gli operatori sanitari che coniugano professionalità e umanità a sostegno della salute e del benessere del prossimo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie