Il Deltablues entra nel vivo con Francesca Tandoi e Marco Vavassori Quartet 

Giovedì 27 giugno propone due appuntamenti assolutamente da non perdere, entrambi previsti al parco Casalini a Rovigo

ROVIGO – Entra nel vivo la 37. edizione del Festival Internazionale DeltaBlues, che giovedì 27 giugno propone due appuntamenti assolutamente da non perdere, entrambi previsti al parco Casalini. Alle 21 inizia Marco Vavassori Quartet “Walking with Bob”. 

Dopo brillanti studi, condotti al conservatorio “Francesco Venezze” di Rovigo, assieme a Marco Tamburini e Stefano Senni e un’intensa attività concertistica, non solo nell’ambito del jazz, il contrabbassista Marco Vavassori, classe 1988, ha pubblicato nel 2023 il suo primo album da solista, «Walking with Bob». Ha riunito per l’occasione un quartetto, che potrebbe apparire convenzionale, se non fosse per la presenza del clarinetto di Michele Uliana, che in questo contesto prende il posto che in gruppi analoghi viene occupato dal sassofono. Il gruppo è completato dal batterista Benedetto Frizziero, che qui sostituisce Enrico Smiderle, e dall’altrettanto giovane ma già quotato pianista Alberto Lincetto. La musica di Vavassori, i cui brani presentati sono tutti di sua composizione, appare sempre fresca e mai banale, contraddistinta da una tensione emotiva, che riesce a catturare sin dal primo momento l’attenzione dell’ascoltatore, anche quando utilizza materiali convenzionali come blues, bop moderno e jazz modale. Line up: Michele Uliana (clarinetto) – Alberto Lincetto (pianoforte) – Marco Vavassori (contrabbasso) – Benedetto Frizziero (batteria). 

A seguire, alle 22, Francesca Tandoi Trio featuring Eleonora Strino. Si tratta di due giovani stelle del jazz internazionale: Francesca Tandoi al piano ed Eleonora Strino alla chitarra, due musiciste eccezionali che proporranno uno “special project”, accompagnate da una sessione ritmica, dove spicca il contrabbassista Stefano Senni. Un concerto elegante ed energetico allo stesso tempo, con un programma che spazia tra jazz, swing e bebop, con standard della tradizione e brani originali. Un concerto che si annuncia unico e straordinario. Francesca Tandoi, docente al conservatorio “G.B. Martini” di Bologna, ha all’attivo importanti partecipazioni ai maggiori festival internazionali, fra tutti North Sea Jazz Festival, Bosendorfer Gala, Jazz Festivals in Breda, festival Auditorium Parco della Musica per citarne solo alcuni. Eleonora Strino è docente di chitarra jazz al conservatorio di Cosenza ed è riconosciuta dalla critica, come uno dei giovani talenti più promettenti del panorama jazzistico internazionale. La rivista internazionale di jazz “Jazz guitar today”, l’ha inserita nella copertina del numero di febbraio 2020. Nel maggio 2023 è uscito il suo primo album come bandleader ‘I Got Strings’, registrato dal vivo a Berlino nel novembre 2021, insieme a due leggende del jazz: Greg Cohen al contrabbasso e Joey Baron alla batteria. Line up: Francesca Tandoi (pianoe voce) – Eleonora Strino (chitarra e voce) – Stefano Senni (contrabbasso) – Giovanni Campanella (batteria).

Deltablues è promosso da Ente Rovigo Festival, che ne cura Direzione Artistica e organizzativa, ed è realizzato grazie al contributo della Fondazione Rovigo Cultura e della Provincia di Rovigo con fondi messi a disposizione dalla Fondazione della Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. Sostengono il Festival i Comuni di Rosolina, Lendinara e Loreo. Sono partner nell’organizzazione del Festival, il Conservatorio F. Venezze di Rovigo e Rovigo Jazz Club.

Sul versante della promozione del Polesine, DeltaBues si avvale della collaborazione di Slow Food Rovigo, Assonautica Veneto Emilia, Arci circolo 2 giugno, Fiab.

Media partner è la webradio Radiobluetu. Si ringraziano per il sostegno Coop Alleanza 3.0 e Nebula Birrificio Rodigino, main sponsor del Festival.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie