Il nuovo logo del Centro Antiviolenza del Polesine è di uno studente del Liceo Artistico di Rovigo

Un colibrì che vola leggero tenendo in bocca un fiore a forma di cuore con sullo sfondo proprio il Polesine che spicca in giallo su uno sfondo blu; ecco il nuovo logo pensato dallo studente Riccardo Amigoni. 

ROVIGO – Lo studente Riccardo Amigoni della classe 4F del Liceo Artistico ad indirizzo grafico del Celio-Roccati di Rovigo è il vincitore del primo premio per la realizzazione di quello che ora diventerà il nuovo logo del Centro Antiviolenza del Polesine

Gli studenti del Liceo Celio-Roccati si sono distinti anche in questa occasione per la creatività e l’originalità artistica; in questo caso per la realizzazione del nuovo logo del Centro Antiviolenza del Polesine rispondendo al bando predisposto da Caritas di Adria e Rovigo. 

Un colibrì che vola leggero tenendo in bocca un fiore a forma di cuore con sullo sfondo proprio il Polesine che spicca in giallo su uno sfondo blu; ecco il nuovo logo pensato dallo studente Riccardo Amigoni. 

Nella mattinata di venerdì 25 novembre nell’Aula Magna di Palazzo Angeli a Rovigo l’Università degli Studi di Ferrara, il Centro Antiviolenza del Polesine con la Questura di Rovigo ed il supporto dell’amministrazione comunale hanno organizzato un incontro informativo e formativo in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne ed in quella occasione Riccardo Amigoni ha potuto ricevere il premio del valore di 300€ come primo classificato. L’idea di Riccardo non sarebbe comunque stata possibile senza i consigli ed il contributo prezioso dei compagni di classe sotto la supervisione e l’organizzazione dei lavori ad opera del docente di discipline grafiche prof. Geremia Cocozza e del prof. di laboratorio grafico Andrea Pizzo. 

Ultime notizie