Il Rugby Frassinelle si conferma campione regionale

Il risultato premia il grande lavoro di Enrico Brizzante e del suo staff sia sul piano tecnico che di coinvolgimento dei ragazzi, con un gruppo molto giovane

FRASSINELLE (Rovigo) – E due! Per il secondo anno consecutivo il Rugby Frassinelle si conferma squadra regina della serie C del Veneto, Friuli e Trentino Alto Adige vincendo sul neutro di Favaro Veneto contro il Rugby Jesolo per 10 a 6.

Il risultato premia il grande lavoro di Enrico Brizzante e del suo staff sia sul piano tecnico che di coinvolgimento dei ragazzi, con un gruppo molto giovane, che ha visto l’amalgama di tutta la rosa.

Bravi quindi Brizzante e lo staff a motivare i ragazzi dopo le sconfitte ad inizio stagione fino alla striscia positiva di vittorie che ha condotto il Frassinelle alla finale contro Jesolo. La partita ha visto i polesani dimostrare la propria potenza negli avanti e la buona efficacia nei trequarti. 

Alla fine il risultato di 10 a 6 per il  Frassinelle sta stretto ai Galletti Gialloblù, con il Frassinelle che ha dimostrato che poteva chiudere prima e con meno affanno la partita se non ci fossero stati troppi errori anche banali, probabilmente dovuti all’ansia e alla tensione. Gli infortuni di Raboni e Bassora, efficacemente sostituiti, hanno tolto dei riferimenti di esperienza e alzato il livello di ansia, comunque è andato tutto bene e considerando il brutto periodo per le finali e semifinali c’è da esserne orgogliosi.

Il coach Brizzante ha commentato così la partita: “Abbiamo giocato con la paura di sbagliare. La paura e la tensione di giocare la finale ci ha impedito di giocare serenamente e al meglio, la fretta e l’ansia non ci ha fatto eseguire quanto abbiamo preparato in allenamento e che siamo in grado di fare come dimostrato in tutto il campionato. Siamo però stati continui nell’impegno, senza mai mollare un centimetro di terreno, combattendo ogni secondo della partita. Avevo chiesto anche una difesa molto aggressiva perché, dai video visionati, Jesolo aveva attaccanti con grandi capacità. In settimana ho insistito con Gorzoni e Spolaore affinché salissero in difesa molto rapidamente perché i diretti avversari erano veramente pericolosi, soprattutto quello di Gorzoni. Come al solito il pacchetto di mischia ha fatto molto bene e infatti ho indicato come Man Of The Match l’intera prima linea: Bicego, Toso e Garbo; aggiungo a questi anche Mattia Gorzoni. La prima linea è stata fantastica, non ho cambiato i piloni perché avevano ormai preso le misure sia agli avversari del primo tempo che a quelli subentrati successivamente. Mi è dispiaciuto molto perdere in cinque minuti sia Raboni che Bassora, due dei punti fermi della squadra, però i sostituti sono stati all’altezza e ciò ci ha permesso di non calare nel ritmo e nella determinazione, al punto che abbiamo segnato la bellissima meta del sorpasso al 79’ minuto con un’azione partita da touche e continuata fino alla meta di Chaffaq. Penso anche che se non fossimo preparati per giocare oltre gli ottanta minuti non sarebbero stati in grado di segnare quella meta a tempo quasi scaduto con un’esecuzione perfetta e qui devo ringraziare il lavoro del nostro Preparatore Atletico Franceco Cominato. Sono molto orgoglioso dei ragazzi!”. 

Hanno giocato: Mancini, Chaffaq, Spollaore, Gorzoni, Benamati, Saltarin, Cobianco, Raboni, Bassora, Spada, Dalla Libera, Cenci, Garbo, Toso, Bicego. Sono entrati: Chinaglia, Cervato, Quaglio, Rovere, Giacobbe, Navarri, Bergamini.

I marcatori sono stati Saltarin e Chaffaq con una meta ciascuno entrambe non trasformate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie