Il sostegno a 200 bambini orfani: una nuova donazione di Faedesfa no profit

L’associazione della provincia di Rovigo si prepara intanto per l’estate a tornare protagonista con eventi benefici

ROVIGO – Un carico di dolci per 200 bambini orfani, della Romania. Per il secondo anno di fila Faedesfa No Profit ha deciso di mettere a segno una donazione rivolta alla Casa “Sfantul Iosif” a Suor Emilia e alle altre Sorelle italiane che gestiscono la struttura romena. Nelle scorse settimane sono arrivati a destinazione i prodotti da forno, grazie alla collaborazione dell’Industria Dolciaria Borsari di Badia Polesine che li ha messi a disposizione. “Grazie per la vostra generosità- ha scritto Suor Emilia a Faedesfa No Profit- Noi stiamo tutti bene: al momento siamo 160 bambini, 10 suore e 50 studenti nelle Università della Romania e grazie al vostro aiuto riusciamo a soddisfare le esigenze di tutti”. 

L’anno scorso, tramite una rete solidale creata dal Comune di Marzabotto, i volontari con la “maglietta verde” fecero recapitare all’orfanotrofio vestiti, cibo, detersivi e altri prodotti per la casa e per l’igiene. In questo 2022 è stata la volta di  dolci prodotti da forno. “Ancora una volta abbiamo fatto la nostra parte- dichiara il presidente di Faedesfa No Profit, Andrea Pezzuolo-  Tessere una rete di rapporti umani ci permette di varcare i confini, non solo geografici. E in tempi complicati come quelli che stiamo vivendo dopo l’emergenza sanitaria, la guerra tra Russia e Ucraina, valorizza l’importanza di unire le forze per raggiungere l’obiettivo”.

Per Faedesfa No Profit, non solo donazioni. L’Associazione benefica sta lavorando a nuovi progetti solidali in vista dell’estate 2022:  oltre all’Infradito solidale – le ciabattine multicolor che è possibile acquistare su bottegasolidale.faedesfa.org- il cui ricavato andrà all’inclusione scolastica con progetti mirati, il gruppo tornerà in pista con eventi organizzati dai volontari in uno dei Comuni del rodigino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie