Il Vescovo in visita alla Casa Sacra Famiglia di Fratta Polesine

Monsignor Pierantonio Pavanello ha celebrato la Santa Messa nell’ambito della giornata del malato, incontrando coloro che non hanno potuto partecipare

FRATTA POLESINE (Rovigo) – Domenica 12 febbraio 2023, alle ore 10.00, Mons. Pierantonio Pavanello Vescovo di Adria-Rovigo ha fatto visita alla Casa Sacra Famiglia di Fratta Polesine (Ro) dove, in occasione del XXXI anniversario della giornata mondiale del malato, ha celebrato la Santa Messa.

Ad accogliere il Vescovo, la Superiora della Casa, Suor Neli Salete Bordignon, con alcuni ospiti in rappresentanza della Struttura. Ha concelebrato con il Vescovo l’Assistente Spirituale della Casa Don Silvio Sperotto.

Presente alla Cerimonia Religiosa il sindaco di Fratta Polesine Giuseppe Tasso.

Durante la Santa Messa il Vescovo ha anche impartito, ad alcuni ospiti, il sacramento dell’unzione degli infermi con l’olio santo.

La Casa Sacra Famiglia è un Centro Servizi organizzato in due distinte attività: una Casa di Riposo con 60 posti letto ed una Rsa per disabili non autosufficienti che accoglie 72 ospiti. A loro si aggiunge l’opera instancabile delle Religiose con l’aiuto degli operatori laici. 

Slide 1
Slide 2
Slide 3
Slide 4
Slide 5

Seguendo gli insegnamenti del fondatore, S. Luigi Guanella, il personale religioso e laico della Casa si prende cura delle persone ospitate e dei loro bisogni con interventi integrati di tipo socio-assistenziale, educativo, sanitario e riabilitativo cercando di garantire un clima quanto più possibile familiare, al fine di porre la persona ed il suo benessere al centro di ogni attività.

Durante l’omelia il Vescovo ha posto l’accento sull’importanza di fare del bene in ogni ambito (lavorativo, sociale, familiare) sottolineando la necessità di operare sempre con il cuore.

La visita del Vescovo, è sempre gradita da tutta la comunità della Casa. 

Il Vescovo ogni anno inserisce nel suo calendario di visite pastorali la Casa Sacra Famiglia di Fratta Polesine, essendo questa struttura un esempio concreto della carità come descritta dal Vangelo.

Dice la Superiora “Speriamo che il Vescovo torni presto a trovarci, la sua visita e la sua presenza è per i nostri ospiti e per i nostri operatori sempre un momento di festa e di gioia. È importante che in un anniversario quale quello della celebrazione della festa del malato il Vescovo dedichi, nel suo itinerario pastorale, particolare attenzione alla nostra struttura. Il suo messaggio per noi è motivo di conforto e di aiuto per affrontare qualsiasi fatica e difficoltà”. 

Dopo la Messa, Il Vescovo ha visitato anche i gruppi degli ospiti che non hanno potuto partecipare alla celebrazione. A nessuno quindi è mancata la possibilità di avere, almeno per un momento, un rapporto diretto con Mons. Pierantonio Pavanello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie