Ildo Testoni: un coltivatore diretto con l’hobby prezioso della narrativa amarcord

Attento e curioso di un mondo, quello contadino, in età adulta ha voluto ritrarre con la penna gli ambienti, le atmosfere, i riti e le tradizioni della campagna di Melara (Rovigo)

MELARA (Rovigo) – Ildo Testoni nato a S. Stefano nucleo abitato di Melara nel lontano 1931 (qui ha sempre vissuto), da una vita coltivatore diretto, ha una passione innata per la storia locale, che estrinseca in una robusta e prolifica narrativa.

Il catalogo vendite 2024 di Amazon così elenca le opere online dello scrittore altopolesano.

Le veglie di un agricoltore (edito nel 1992), Memorie paesane (1994), La terra e la memoria. Un coltivatore diretto ricorda e racconta (1999), Un santo tra noi. La figura di monsignor Luigi Cuccolo (1879-1943) tra storia e fede (2010), L’invidia (2015), Muore tutto ciò che si dimentica. L’Iliade (2019), Riflessioni (10-1-2023).

Inoltre Ildo Testoni, come giornalista, è corrispondente per la parrocchia melarese di S. Materno de La Settimana, il settimanale d’informazione della diocesi di Adria-Rovigo.

La sindaca Anna Marchesini alla recente anteprima di una sua opera lo ha definito, facendone parte da protagonista, ”attento e curioso di un mondo, quello contadino, unico e indispensabile, faticoso e magico allo stesso tempo. In età adulta ha voluto ritrarre con la penna gli ambienti, le atmosfere, i riti e le tradizioni della campagna melarese, riportando alla memoria fatti e personaggi di una civiltà in rapida trasformazione”.

I numerosi libri che si sono rapidamente susseguiti (e pubblicati da importanti editori) ”ci hanno dato il mosaico di un sano spirito rurale, forse in parte scomparso ma, comunque, sempre di grande suggestione”, così s’espresse a suo tempo l’assessora alla cultura della Provincia Laura Negri.

Nonostante la non più verde età Ildo Testoni è più evergreen che mai e tutti siamo sicuri che ci donerà altre pregevoli opere sempre con il suo inconfondibile stile scorrevolmente efficace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie