In sfida con le altre scuole del Veneto

Ediltrophy 2022: anche la scuola edile di Rovigo si prepara a partecipare all’importante gara di arte muraria. Selezione Regionale Domenica 16 ottobre a Cittadella

ROVIGO – Grande fermento in viale Alfieri, 43: gli allievi della Scuola Edile di Rovigo scelti per partecipare a Ediltrophy22 Domenica 16 ottobre si stanno preparando con grande impegno per sfidare le altre Scuole Edile del Veneto protagoniste della gara.

Ogni scuola concorre alla gara di arte muraria Ediltrophy con allievi ed ex allievi suddivisi in due categorie, Junior e Senior; ogni squadra è composta da due muratori e un aiutante che dovranno realizzare un manufatto in pietre faccia vista, come una fioriera, un barbecue o una panchina.

Le opere saranno valutate da una Commissione di esperti, che decreteranno i primi tre classificati nelle due categorie; solo i primi classificati della categoria junior e di quella senior accederanno alla fase nazionale della competizione.

“La Scuola Edile di Rovigo – spiega il Direttore Nicola Raisiha avuto la soddisfazione di segnalarsi in diverse edizioni della gara e quindi ci stiamo preparando con cura e attenzione all’appuntamento del 16 ottobre”.

Le selezioni del Veneto sono organizzate da Scuola Edile Padova. La manifestazione, nata nel 2008 per volontà delle Parti Sociali dell’edilizia, è ideata da Formedil – Ente Unico Formazione e Sicurezza, in collaborazione con il SAIEe con l’Istituto Professionale Edile (IIPLE)di Bologna.

Oltre al titolo di “Migliori muratori dell’anno”, è previsto un premio speciale per la squadra che si distinguerà nel lavorare in sicurezza.

Promuovere il valore della sicurezza all’interno dei cantieri edili e sensibilizzare operatori e cittadini sull’importanza di questi temi è infatti l’obiettivo principale di questa edizione di Ediltrophy.

I ragazzi della Scuola Edile di Rovigo hanno ricevuto in questi giorni un incoraggiamento speciale; ha infatti fatto visita alla scuola Angelo Zeminiani, docente di cantiere dal 2007 al 2015, apprezzato e stimato Capocantiere per oltre 60 anni.

“È proprio grazie a lui se la Scuola ha potuto ottenere importanti riconoscimenti – ha continuato Il Direttore Nicola Raisi – e quindi la sua visita ci ha fatto un enorme piacere. Stiamo lavorando per dare il meglio anche a questa nuova edizione di Ediltrophy”.

Ultime notizie