Iuav inaugura la mostra finale dei Workshop di Architettura a Venezia Wave 2024

Venerdì 12 luglio, a partire dalle ore 10, i molteplici punti di vista che Wave propone saranno inaugurati in una grande mostra collettiva, fatta di 16 aule

VENEZIA – Si conclude venerdì 12 luglio la XXIII edizione di Wave, il grande Workshop di Architettura che ogni anno l’Università Iuav di Venezia organizza, scegliendo un tema in grado di catalizzare l’attenzione internazionale nei riguardi dell’architettura e delle città del prossimo futuro.

L’edizione 2024 di Wave è intitolata Walkable Architectures, scegliendo così di tornare alle origini dell’architettura, ma anche riconoscendo quanto la nostra esperienza corporea di città e territori attraverso il camminare sia condizione essenziale per ristabilire e intensificare le relazioni interumane.

Per tre settimane progettisti e professionisti dall’Italia e dal mondo hanno lavorato insieme a oltre 1000 studenti su un grande progetto condiviso, declinandolo in 16 diversi approcci. Dalla riscoperta e reinterpretazione poetica dei modi in cui il camminare ha lasciato e continua a lasciare tracce su pietre e basolati, fino al ridisegno di piazze e spazi pubblici come luogo dove incrociarsi e interagire, dall’idea dello spazio urbano come luogo di performance scenografiche, a più puntuali progetti per la costruzione di promenade per il tempo libero su vecchi manufatti infrastrutturali, Wave offre un caleidoscopico spaccato sui molteplici risvolti che il movimento corporeo ancora può portare nel ripensare gli spazi delle città di domani. Dove sempre più evidente si fa la necessità di tornare nello spazio pubblico, a riscoprire la bellezza che sta per la strada.

Venerdì 12 luglio, a partire dalle ore 10, i molteplici punti di vista che Wave propone saranno inaugurati in una grande mostra collettiva, fatta di 16 aule dove gli studenti hanno raccolto le loro visioni. La mostra rimarrà aperta alla città fino al mercoledì 17, dalle ore 9 alle 19, presso le sedi Iuav dell’ex Cotonificio veneziano e Magazzino 6 a Santa Marta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie