La nuova Dirigente incontra genitori e studenti delle classi prime

All’IIS Polo Tecnico di Adria (Rovigo) verrà illustrato ai genitori come accedere al registro elettronico che permette di controllare da casa in tempo reale: le presenze o assenze, le valutazioni, gli argomenti svolti giornalmente dai docenti.

ADRIA (Rovigo) – Sabato prossimo, 15 ottobre, la nuova Dirigente dell’IIS Polo Tecnico di Adria, Sara Manzin, incontrerà genitori e studenti delle classi prime presso l’Auditorium “C. Saccenti” di via A. Moro. 

E’ l’occasione per le famiglie, ad un mese dall’avvio dell’anno scolastico, di prendere diretto contatto con l’Istituto e di acquisire una serie di informazioni necessarie per poter seguire al meglio i loro figli ed essere costantemente informati delle attività svolte e dei risultati scolastici.  

L’incontro rientra nel progetto “Accoglienza e integrazione” di cui è responsabile la professoressa Emiliana Labriola, e che ha l’obiettivo di favorire un graduale e sereno approccio alla scuola secondaria di secondo grado, attraverso diverse iniziative già avviate dai primi giorni di scuola, finalizzate alla socializzazione e all’orientamento logistico (ubicazione di laboratori, palestra, aula magna, biblioteca, uffici).

IS Polo Tecnico di Adria

Nell’incontro, presente anche il professor Giovanni Mori, primo collaboratore della Dirigente, verranno illustrate le norme del Regolamento d’istituto e il Patto di corresponsabilità (documento che definisce i reciproci impegni, diritti e doveri, tra l’istituzione scolastica, studenti e famiglie e che verrà sottoscritto in occasione dei prossimi consigli di classe, dai docenti e dai rappresentanti di genitori e studenti). 

Verrà illustrato ai genitori come accedere al registro elettronico che permette di controllare da casa in tempo reale: le presenze o assenze, le valutazioni, gli argomenti svolti giornalmente dai docenti. Con tale strumento sarà possibile anche prendere un appuntamento con l’insegnante.

  Al termine dell’incontro la Dirigente consegnerà personalmente ai genitori i libretti delle giustificazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie