La Questura di Rovigo devolve alla Croce Rossa Italiana della refurtiva a scopo benefico

Una considerevole quantità di merce, tra cui abiti, prodotti per la casa e la persona rubata negli esercizi pubblici della città è stata donata in beneficenza 

ROVIGO – La Polizia di Stato, nel corso delle attività mirate al contrasto dei crimini predatori, grazie al coordinamento offerto della Procura della Repubblica di Rovigo, ha fornito una efficace risposta contro il fenomeno dei furti in danno degli esercizi pubblici operanti in città. 

Negli scorsi mesi, infatti, il personale della Squadra Mobile e dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico ha inanellato una serie di notevoli successi che hanno permesso di recuperare una considerevole quantità di refurtiva, oltre alle denunce e alle condanne che ne sono derivate. 

In particolare, grazie all’interessamento della Procura della Repubblica, il Tribunale di Rovigo ha disposto che la refurtiva, a seguito di sentenze passate in giudicato e nei casi in cui non fossero stati individuati i proprietari della stessa, venisse devoluta in favore delle associazioni con scopi benefici.

Nella giornata di venerdì 10 maggio, presso la Questura di Rovigo, è stata consegnata, quindi, una considerevole quantità di merce, tra cui abiti, prodotti per la casa e la persona alla Croce Rossa Italiana – Comitato di Rovigo. Prodotti che, grazie al coordinamento tra le predette Istituzioni, sono stati destinati per i fini benefici propri della C.R.I. e sottratti, quindi, alla distruzione essendo merce non più idonea alla vendita al dettaglio.   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie