Lega a Sant’Apollinare per ascoltare le istanze dei cittadini

Ospite d’eccezione, la deputata della Lega Arianna Lazzarini. Ottima la partecipazione di militanti e di cittadini

SANT’APOLLINARE (Rovigo) – Ripristinare i servizi essenziali per fare sì che i paesi tornino comunità, nel vero senso della parola, e le famiglie possano ricominciare a mettere salde radici e intrecciare rapporti sociali: questa l’esigenza diffusa emersa dall’incontro di ascolto del territorio promosso dalla Lega a Sant’Apollinare.

Dopo Borsea, Boara Polesine e Grignano Polesine, infatti, l’importante iniziativa ha toccato, domenica 24 marzo, la frazione di Sant’Apollinare. Ospite d’eccezione, la deputata della Lega Arianna Lazzarini. Ottima la partecipazione di militanti e di cittadini, che si sono intrattenuti, oltre che con l’onorevole Lazzarini, anche con il capogruppo Lega in consiglio comunale a Rovigo Michele Aretusini e col segretario della sezione di Rovigo Riccardo Ruggero.

La preoccupazione maggiore dei residenti, come detto, è quella che la frazione, da paese pieno di vita e caratterizzato da un vivo senso di comunità, divenga una sorta di dormitorio, con i rapporti sociali di fatto cancellati dalla mancanza di occasioni comuni per “vivere” Sant’Apollinare. Cruciali, per evitare un epilogo simile, i servizi: basti pensare che, a oggi, la frazione non ha neppure l’asilo.

Ma anche gli eventi dovranno fare la propria parte. “Abbiamo lanciato la proposta – spiegano infatti Aretusini e Ruggero – di ripristinare i mercati settimanali nelle frazioni, se non altro a rotazione, e di organizzare calendari di eventi dedicati. Allo stesso modo, sarà fondamentale aggregare e sostenere quelle realtà e quelle persone disposte a mettersi in gioco per il proprio paese”.

Ora, la grande campagna di ascolto del territorio proseguirà, nelle prossime settimane, toccando il capoluogo e tutte le sue frazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie