Leonardo Raito eletto presidente nazionale degli Enti d’Ambito

Raito succede a Marisa Abbondanzieri, già parlamentare e presidente per un decennio dell’associazione

POLESELLA (Rovigo) – L’assemblea dell’Associazione Nazionale degli Enti d’Ambito, riunita a Roma martedì 14 maggio scorso, ha eletto all’unanimità Leonardo Raito presidente nazionale. Un ruolo importante che va a premiare l’impegno nel settore dell’attuale sindaco di Polesella (Rovigo) e presidente del Consiglio di Bacino “Polesine”. 

Raito succede a Marisa Abbondanzieri, già parlamentare e presidente per un decennio dell’associazione che ha saputo accreditarsi come una delle strutture più centrali nelle riforme dei servizi pubblici essenziali, interlocutore privilegiato di Ministeri, Arera, regioni. È il primo veneto chiamato a questa responsabilità nazionale. 

Gli Enti d’ambito hanno avuto negli ultimi anni una crescita di responsabilità e di ruolo: dalla gestione dei fondi del Pnrr all’applicazione dei nuovi metodi tariffari imposti dall’Agenzia nazionale. Anea ha attivato gruppi di lavoro fondamentali relativi alla riforma del testo unico dell’ambiente, ha interloquito in tavoli che si sono occupati di economia circolare, strutture degli enti d’ambito, problematiche ambientali. 

Raito, dal 2017 alla guida dell’ente polesano, ha commentato l’elezione con soddisfazione: “ringrazio tutti i soci per l’indicazione che mi gratifica e mi riempie di responsabilità. Opererò come ho sempre fatto dando tutto me stesso e lavorando per rendere ancora più autorevole, se possibile, la nostra associazione, nell’intento di consolidare il suo ruolo di punto di riferimento per gli enti d’ambito. I settori dell’idrico e dei rifiuti sono soggetti a profonde trasformazioni e noi vogliamo continuare a dare un contributo centrale per garantire capacità di governo e ricadute positive sui territori. Difenderò le peculiarità e le caratteristiche vincenti delle specifiche realtà regionali, certo di poter contare su tante competenze e sulla collaborazione di tutti”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie