Olimpica Skaters Rovigo, titolo italiano per Francesca Collo col Déjà Vù

Conegliano ha ospitato i migliori atleti ed atlete delle specialità gruppi del pattinaggio artistico a rotelle, l’atleta di Rovigo guadagna il pass per gli Europei e i Mondiali

CONEGLIANO (TV) – Nell’ultimo fine settimana si sono svolti nella nota località trevigiana i Campionati Italiani federali per le specialità gruppi spettacolo e sincronizzato. Da giovedì 21 a domenica 24 marzo lo splendido impianto sportivo della Zoppas Arena di Conegliano ha ospitato i migliori atleti ed atlete delle specialità gruppi del pattinaggio artistico a rotelle, nella manifestazione nazionale più importante per queste particolari discipline.

L’Olimpica Skaters Rovigo si è presentata al via con la propria formazione di sincronizzato Sincrolimpice con otto atlete impegnate nel quartetto Synthesis, categoria divisione nazionale della società Pattinatori Estensi, con i piccoli gruppi show divisione nazionale Déjà Vù Black e White, con il quotatissimo gruppo Déjà Vù – tutti della società Asd Roll Club Padova – ed infine, con il gruppo junior Sincroroller, dell’omonima società di Calderara (Bo).

Slide 1
Slide 2
Slide 3
Slide 4
Slide 5
Slide 6
Slide 7
Slide 8

Gara molto complicata per il Sincrolimpic, l’agguerrita concorrenza non ha fatto sconti e la tensione ha probabilmente giocato un brutto scherzo alle atlete, scese in pista come ultima compagine in gara nell’ordine di entrata.

Malgrado alcune difficoltà nella parte iniziale dell’esibizione il gruppo ha saputo reagire dando l’impressione di poter recuperare nel punteggio finale, che purtroppo è valso il quinto posto della graduatoria definitiva.

Encomiabile durante tutta la prestazione il sostegno incessante dei numerosi supporters giunti a Conegliano. La classifica finale non soddisfa le aspettative e i valori della vigilia e, allo stesso modo, non trova pieno riscontro nella qualità e nella preparazione della formazione rodigina, reduce dal brillante quarto posto al Campionato del Mondo di settembre 2023 ad Ibagué, in Colombia.

Impegnativo e coinvolgente il disco di gara sul tema “Barbarians”, di sicuro ben preparato dalle atlete; una coreografia di valore che ha ottenuto comunque riscontri molto favorevoli dagli addetti ai lavori. Il gruppo è pienamente consapevole dei propri mezzi e saprà ripartire con rinnovato slancio attraverso il supporto totale della società, per riconquistare rapidamente le posizioni che gli competono. La capacità e la forza di superare brillantemente i momenti di difficoltà sono una prerogativa di questo gruppo, che quest’anno raggiunge i 12 anni di attività.

Pronta la reazione dello staff tecnico, guidato da Barbara Calzolari e Carlotta Tinchelli, con il supporto dell’allenatrice federale Cinzia Bernardi per la parte tecnica e di Tommaso Stanzani per le coreografie, al fine di analizzare e comprendere immediatamente ciò che non ha funzionato a dovere.

Queste le atlete scese in pista a Conegliano: Laura Bassin, Sonia Belletti, Noemi Cavretti, Margherita Fiore, Noemi Previato, Alice Sarti, Sueli Tonioli Rachele Curto, Giada Massaretto, Ilaria Nai (AS Agna ASD) – Stefania De Vito Francesco, (Patt. Artistico Cremonese) – Carlotta Romagnoli, Simona Soattin (Pattinatori Estensi Ferrara) – Giulia e Greta Polato (Pol. Dil. Spinea Pattinaggio) – Valentina Betto e Alessia Zanardi (Pol. Arcobaleno Due Carrare).

Enorme soddisfazione è venuta però dallo stupendo risultato personale di Francesca Collo, atleta di casa Olimpica Skaters che, con il gruppo Déjà Vu della società Asd Rollclub Padova, si è laureata campionessa italiana 2024, guadagnando anche il pass per i Campionati Europei e Mondiali in programma rispettivamente nei prossimi mesi di maggio e settembre in Emilia-Romagna (Reggio Emilia e Rimini).

Strepitoso il nuovo programma di gara dal titolo “E venne il giorno”, eseguito con grande bravura e padronanza in pista dalla fortissima formazione guidata dal nove volte campione del mondo Daniel Morandin; fin dalla prova pista ufficiale del mattino traspariva chiaramente la grande concentrazione e consapevolezza del gruppo.

L’esibizione ha letteralmente coinvolto ed appassionato il pubblico presente ed il folto gruppo di sostenitori sugli spalti, sia dal punto di vista tecnico che coreografico; a prova di ciò il riscontro numerico nell’elevato punteggio ottenuto.

Ottimo anche il risultato conseguito nella categoria divisione nazionale dal piccolo gruppo Déjà Vù White, di cui fanno parte Irene Genesini, Noemi Previato e Laura Bassin che, assieme alle compagne di squadra, hanno conquistato un prestigiosissimo secondo posto con la coreografia di gara “Scritto nelle stelle”.

Molto positivo anche il piazzamento al 12° posto ottenuto dal gruppo Déjà Vù Black, di cui fanno fanno parte Giorgia Fantasia e Claudia Selvaggio, con il tema di gara “In equilibrio”. Gioia per Sofia Rossi, nella specialità sincronizzato junior con il gruppo Sincroroller, della stessa società bolognese, che conquista il terzo gradino del podio della categoria e la possibilità di partecipare al prossimo Campionato del Mondo.

Competizione tricolore anche per Sueli Tonioli, con il quartetto Synthesis nella categoria divisione nazionale della società Pattinatori Estensi, formazione preparata da Cinzia Roana. Il risultato non ha soddisfatto appieno il valido quartetto ferrarese, che saprà certamente reagire nei prossimi appuntamenti agonistici.

Il presidente Diego Brunizzo non ha mancato di ringraziare tutto lo staff tecnico della società ed il Consiglio Direttivo, con la convinzione della qualità del lavoro sino ad ora svolto in questa stagione agonistica. Prossimo impegno l’organizzazione, per domenica 7 aprile, della prima tappa del Trofeo Provinciale Primi Passi e Giovani promesse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie