Polesella, presentata la relazione di fine mandato. Dati positivi

L’indebitamento complessivo del Comune di Polesella (Rovigo) è passato in cinque anni da 1.962.649 euro a 1.078.389 euro, avviate e concluse numerose opere

POLESELLA (Rovigo) – La relazione di fine mandato è un documento, introdotto dal D.L. n. 174/2012 e prevede che, al termine del mandato amministrativo, ogni comune predisponga una specifica relazione; tale documento deve essere redatta dal Responsabile del servizio finanziario o dal Segretario generale ed è successivamente sottoscritto dal Sindaco non oltre il sessantesimo giorno antecedente la data di scadenza del mandato. Entro quindici giorni dalla sottoscrizione, la relazione di fine mandato deve altresì essere certificata dall’organo di revisione dell’ente e, nei successivi tre giorni, la relazione di fine mandato deve essere trasmessa alla sezione regionale della Corte dei conti unitamente alla certificazione. Inoltre, la relazione di fine mandato e la certificazione devono essere pubblicate sul sito istituzionale dell’Ente entro i sette giorni successivi alla data di certificazione effettuata dall’organo di revisione dell’ente locale.

La Giunta Comunale di Polesella ha voluto presentare alla stampa, con opportunità di collegamento Zoom per i cittadini e in diretta Facebook, la relazione firmata, certificata, trasmessa e depositata e pubblicata sul sito del Comune dove è a disposizione di ogni cittadino interessato. Nonostante la pandemia, i dati presentati dagli amministratori testimoniano una grande attenzione alla gestione economico finanziaria dell’Ente, con un indebitamento complessivo passato in cinque anni da 1.962.649 euro a 1.078.389 euro, entrate che sono sempre state superiori ai 4.500.000 euro con un’incidenza di spese del personale che non ha mai superato il 22% e un patrimonio totale dell’ente pari a 27 milioni. Con orgoglio l’Amministrazione ha ribadito di non aver fatto ricorso a nuovi mutui ma di avere finanziato tutti gli interventi e tutte le iniziative con risorse proprie o con proventi arrivati da bandi vinti e finanziamenti ottenuti da Stato, Regione, Fondazioni, PNRR. Gli spazi di possibili mutui verranno utilizzati qualora potessero concretizzarsi opportunità di cofinanziamento alle priorità individuate, in primis nel ponte a fronte stazione, il cui progetto, da un milione di euro, è stato sottoposto a diversi bandi di finanziamento.

L’amministrazione, presente con il sindaco Leonardo Raito, la vice Consuelo Pavani, gli assessori Massimo Ranzani, Sonia Colombani e Silvia Vignaroli, il capogruppo Franco Modena e la consigliere delegata Sabrina Gentile, ha inoltre evidenziato come la tassazione locale sia rimasta invariata nel quinquennio, a ribadire che tanti interventi fatti non hanno costretto a un maggiore prelievo fiscale.    

Dopo la sintesi sui dati economici e sulle linee politiche seguite nel corso del quinquennio, il Sindaco e il Consuelo Pavani sono entrati nel dettaglio degli interventi realizzati, ringraziando la struttura comunale per il supporto sempre garantito e anticipando che la prossima settimana sarà dato conto delle prossime opere pubbliche che riguarderanno scuole, strade e altri interventi. Con orgoglio si è rivendicato che, nonostante la pandemia, il territorio di Polesella ha visto avviati moltissimi interventi e molteplici attività nel sociale, nella cultura, nella promozione turistica, nelle opere pubbliche frutto anche della preziosa collaborazione dei cittadini e delle associazioni. 

La Giunta ha colto con favore l’arrivo del nuovo insediamento industriale Isoplus e ha rivendicato il ruolo fattivo nel processo di ottenimento della Zls, che sta portando altri gruppi industriali a interessarsi al territorio per la sua posizione strategica e l’attivismo manifestato dall’Amministrazione e dalla comunità. 

Da ultimo, nel ringraziare tutti i consiglieri comunali e i cittadini per la collaborazione e augurando a tutti buona Pasqua, il Sindaco ha pubblicamente illustrato le determine che hanno portato all’affidamento della progettazione esecutiva del Cinema, all’affidamento dei lavori di asfaltatura di Via I Maggio, degli interventi di Via Trieste, via del Gorgo e via Tasso, del progetto di sistemazione di Via Dante Alighieri finanziato dalla Regione, dei ponti di Via I Maggio e Via Roma già finanziati e la progettazione del ponte della stazione. Il tutto per non lasciare adito a interpretazioni ma suffragato dagli atti amministrativi concreti, approvati e pubblicati. Non resta che attendere pertanto il prossimo atto di interventi da finanziare con l’avanzo scaturito dal rendiconto approvato in Giunta nei giorni scorsi.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie