Pulizia ambientale sullo scanno di Bacucco

Il bottino finale parla di poco meno di una tonnellata raccolta in solo un’ora di attività dei volontari di Plastic Free 

PORTO TOLLE (Rovigo) – Una cinquantina di volontari hanno coraggiosamente sfidato il meteo incerto e si sono ritrovati nelle prime ore di domenica 11 febbraio presso il porticciolo di Santa Giulia di Porto Tolle per rispondere all’appello del coordinatore nazionale di Plastic Free Onlus Riccardo Mancin, organizzatore dell’appuntamento di pulizia ambientale sullo scanno di Bacucco. 

Dopo la verifica degli iscritti, molti dei quali giunti da distanze considerevoli come Treviso, Vicenza, Ferrara, oltre a diversi membri del gruppo PuliAmo Anzola e di Castelfranco Emilia del Fare, Mancin ha tenuto un breve briefing dove ha dato alcune indicazioni sull’iniziativa e ha ringraziato il Comune di Porto Tolle per il patrocinio, menzionando Antonio Crepaldi giunto in rappresentanza dell’Assessorato all’Ambiente presieduto da Diego Marchesini, Ecoambiente per lo smaltimento dei rifiuti raccolti e la guida locale Niky Penini e il suo team di traghettatori a supporto grazie ai quali è stato possibile portare le persone sullo scanno e far vivere loro una bellissima esperienza. 

“Le previsioni erano incerte e inizialmente c’era pioviggine ma noi siamo indomiti – racconta Mancin – La mia testardaggine è stata premiata, ad un certo punto non solo ha smesso di piovere ma è uscito il sole ma va detto che il sole questi volontari meravigliosi ce l’hanno comunque sempre dentro. La nebbia e il mare mosso hanno donato magia all’atmosfera dello scanno. Grazie di cuore a Niky Penini e al suo staff per la grande disponibilità e la gentilezza. Come dico sempre è una esperienza da vivere almeno una volta nella vita, con la consapevolezza che è talmente bella che poi si vorrà senz’altro ripetere.” 

Il bottino finale parla di poco meno di una tonnellata raccolta in solo un’ora di attività dei volontari, a dimostrazione che il problema della plastica e dei rifiuti presenti sulle spiagge sia ancora grande. Plastic Free continua la sua missione di sensibilizzazione e Mancin prosegue nel delta con diversi eventi, il prossimo domenica 18 a Taglio di Po lungo l’argine del Po di Venezia per finire la bonifica di 3km di golena devastati dalla plastica e successivamente un intero weekend, il 24-24 febbraio, dedicato all’argine sul Po della Donzella a Santa Giulia di Porto Tolle. 

Iscrizioni aperte sul sito www.plasticfreeonlus.it, sezione Eventi mentre per maggiori informazioni è possibile contattare il coordinatore al 347 7893431 o seguire i gruppi Facebook Plastic Free Veneto e Plastic Free Rovigo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie