Rosolina mare: i successi della terza tappa del Supermarecross

A causa della fitta nebbia e della conseguente scarsa visibilità, il programma di gara ha subito importanti modifiche

ROSOLINA MARE (Rovigo) – Grande spettacolo sabato 17 febbraio a Rosolina per il terzo round degli Internazionali d’Italia Eicma Supermarecross, con Giovanni Bertuccelli che si aggiudica il trofeo Supercampione Pirelli Vincenzo Lombardo.

A causa della fitta nebbia e della conseguente scarsa visibilità, il programma di gara ha subito importanti modifiche. Le qualifiche della mattina sono iniziate in ritardo e le seconde manche sono state tagliate, ma i piloti non si sono risparmiati, dando vita a gare molto divertenti. Il Moto Club Rosolina Mare ha preparato un tracciato bello e impegnativo.

Matteo Del Coco (KTM – Brunetti Motors)ha confermato la sua leadership nella Pro Mx1, vincendo la singola manche di giornata e piazzandosi terzo nella Supercampione. Alle sue spalle  Giovanni Bertuccelli (KTM – Pardi), e Samuele Bernardini (Honda – Lago d’Isero) al terzo posto. Alessio Bonetta (Fantic – Unione Sportiva Armeniese), Nicola Cariolato (Husqvarna – Bisso Galeto), e Davide Zampino (GasGas – 04 Park) si sono distinti come i migliori della 300- 2 tempi.

Slide 1
Slide 2
Slide 3
Slide 4
Slide 5
Slide 6
Slide 7
Slide 8
Slide 9
Slide 10
Slide 11
Slide 12
Slide 13
Slide 14
Slide 15
Slide 16

Nella Pro Mx2, Pietro Razzini (Kawasaki – Fast Energy) si è distinto con una corsa in rimonta in gara-1 e una prova concreta nella Supercampione. Il veterano Antonio Mancuso (KTM – Valle del Belice) si piazza al secondo posto, prendendo il comando del campionato, mentre Giovanni Meneghello (GasGas – Brogliano) si classifica terzo.

La tabella rossa della 125, Simone D’Agata (GasGas – Vr63), mantiene il vertice della categoria con un’altra vittoria. Federico Salvi (GasGas – 3Mx Team Motorsport) si è assicurato la seconda posizione, superando in volata Tommaso Murgut (GasGas – Pino Medeot), bravo a rimontare dopo una caduta nelle prime fasi.

Nonostante il programma di gara ridotto, si è svolta regolarmente la finale Supercampione, valida per il trofeo Pirelli Vincenzo Lombardo. A vincere è stato Giovanni Bertuccelli, in testa dal primo all’ultimo giro. A seguire Emilio Scuteri (Honda – Paolo Rossi Cina) e Matteo Del Coco. Pietro Razzini è settimo e primo della Mx2, mentre Simone D’Agata ha trionfato nella 125 grazie al quindicesimo posto.

Nella categoria mini 85, David Cracco (KTM – Brogliano) si è imposto con un ampio margine sugli inseguitori, capeggiati da Michele Piccoli (KTM – Recoaro), protagonista di una grande rimonta. Il capoclassifica Cristian Amali (KTM – Andrea Marchetti) si è piazzato al terzo posto.

La categoria Ama Mx1 è stata dominata da Andrea Winkler (GasGas – Yashica) dal primo all’ultimo giro, seguito da Luca Brunzin (KTM – Sabbiadoro) e dal leader di campionato Luca Milani (KTM – Milani). Nella Ama Mx2, c’è stata molta più battaglia e alla fine, dopo una serie di colpi di scena, Andrea Bianchi (GasGas – Pardi) ha prevalso, con Mirko Milani (KTM – Milani) secondo e Andrea Messina (KTM – Vr63) terzo.

La nebbia si è alzata proprio al termine del programma di gare, dopo l’ultima bandiera a scacchi. Ora tutti sperano in una bella giornata di domenica, quando la spiaggia di Rosolina sarà ancora protagonista con il quarto round degli Internazionali d’Italia Eicma Supermarecross, organizzati in sinergia dal Motoclub Rosolina Mare e FXAction. Kermesse che si inserisce nel calendario degli eventi sportivi del Veneto, Regione Europea dello Sport 2024

A presenziare alla manifestazione il Sindaco di Rosolina Michele Grossato e l’assessore allo sport Stefano Gazzola, che hanno sottolineato l’importanza di una realtà associativa quale è il moto club Rosolina mare. “Le Due tappe del Supermarecross ravvivano il nostro paese in un periodo non di balneazione.Un’ottima pubblicità per la nostra località turistica”  – ha dichiarato il primo cittadino, evidenziando l’impulso positivo che eventi come il Supermarecross portano alla comunità 

Il presidente della Federmoto Giovanni Copioli ha dichiarato: “Il Supermarecross ha visto nascere molti campioni (su tutti Tony Cairoli) ed è una palestra in cui i nostri atleti possono crescere soprattutto da un punto di vista tecnico. Ciò a conferma della missione della Federazione Motociclistica Italiana: puntare ai risultati, certo, ma fare in modo che i traguardi dei nostri atleti siano il frutto anche di una formazione tecnica mirata. In questa occasione voglio ringraziare le Autorità e gli Enti locali che consentono, a Rosolina come nelle altre località coinvolte, lo svolgimento del Supermarecross. Il motociclismo sportivo rappresenta un’opportunità per il territorio ed è importante poter contare su Amministrazioni che ci supportano e con le quali il confronto è particolarmente positivo. Concludo rivolgendo un grande ringraziamento e, allo stesso tempo, un in bocca al lupo al sodalizio organizzatore, il Moto Club Rosolina Mare del Presidente Alessio Martinello. Un plauso di incoraggiamento, infine, a tutti i piloti pronti a scendere in pista”

(Fotografo del Moto Club Rosolina mare Maurizio El Black Boscarato)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie