Rovigo, rilascio gratuito dello Spid

Da martedì 30 gennaio, basterà prenotare l'appuntamento telefonando all'Urp, per poi recarsi allo Sportello integrato del Comune di Rovigo  

ROVIGO – Parte il nuovo servizio di rilascio gratuito dello Spid. Da martedì 30 gennaio, basterà prenotare l’appuntamento telefonando all’Urp, per poi recarsi allo Sportello integrato del Comune di Rovigo per il rilascio.

Lo Sportello Integrato sarà operativo dal 6 febbraio, ma disponibile per informazioni già dal 30 gennaio.

Il nuovo servizio è stato presentato lunedì 22 gennaio dall’assessore all’Innovazione Luisa Cattozzo, durante una conferenza stampa tenutasi a palazzo Nodari, con la partecipazione anche di Angelo Maffione e Sara Roversi, volontari dello Sportello integrato.

Il Comune di Rovigo, come ha spiegato Cattozzo, nell’ottica di facilitare la fruizione dei propri servizi digitali, nonché di quelli di tutte le pubbliche amministrazioni, ha aderito alla convenzione stipulata tra Lepida S.c.p.A. e Regione del Veneto, al fine di offrire ai cittadini maggiorenni il servizio di rilascio delle credenziali Spid gratuitamente.

Il Sistema Pubblico di Identità Digitale (Spid) è il sistema di autenticazione personale che permette ai cittadini di accedere da computer, tablet o smartphone ai servizi online della pubblica amministrazione e dei privati aderenti.

Il servizio è gratuito e svolto su appuntamento.

E’ necessario prenotarsi telefonando all’Urp, tel. 0425206232, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, martedì e giovedì anche dalle 15 alle 17.

Le modalità per l’attivazione dell’identità Spid di LepidaID sono due: riconoscimento del cittadino pre-registrato online: il cittadino che ha già effettuato la registrazione online all’indirizzo https://id.lepida.it si presenta allo sportello per il solo riconoscimento della propria identità. In modalità assistita: il cittadino che non ha effettuato la registrazione online, si presenta allo sportello per il riconoscimento della propria identità e riceverà il supporto dell’operatore per effettuare la richiesta sul sistema LepidaID.

Per ottenere lo Spid è necessario avere: un documento d’identità valido (carta d’identità, patente, passaporto); la tessera sanitaria valida; un indirizzo di posta elettronica; un cellulare.

“Si tratta – ha detto Cattozzo -, di un servizio fondamentale che verrà svolto da operatori formati appositamente e con la preziosa collaborazione dei volontari dello Sportello Integrato che ci supporteranno per dare tutte le informazioni. Il servizio parte in forma sperimentale, poi in base alle richieste vedremo se ampliarlo. Con l’identità digitale è possibile accedere a tanti servizi, tra questi anche il fascicolo digitale sanitario. Abbiamo creduto e crediamo nell’innovazione, ne sono esempio l’Innovation Lab e le palestre digitali  che saranno riattivate a breve per realizzare servizi attraverso una rete capillari di punti di facilitazione digitali per arrivare a tutti nel territorio. Abbiamo avviato un vero servizio di accompagnamento per chi ha difficoltà nell’approccio digitale”. 

Lo sportello LepidaID si trova in Piazza Vittorio Emanuele II, 1 (sede municipale, presso lo sportello integrato), e sarà aperto per il rilascio dello Spid,  il martedì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17, previo appuntamento.

Lo sportello integrato, come hanno evidenziato Sara Roversi e il coordinatore Angelo Maffione, sarà comunque disponile a dare informazioni sul rilascio Spid, durante tutti i giorni negli orari di apertura, dalle 10 alle 12. 

“Lo sportello – hanno detto -, è sempre stato punto di riferimento per dare risposte ai cittadini e continuerà ad esserlo. Svolge, grazie ai volontari di Uisp, Bandiera Gialla, Adacon e Auser, un’attività importantissima per le fragilità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie