Run with Zhermack 2023 premia l’inclusività e la solidarietà

Raddoppiando l’introito proveniente dall’iscrizione di ben 950 persone, l’Azienda americana con sede a Badia (Rovigo), il 5 ottobre, ha devoluto i primi 8mila euro  

BADIA POLESINE (Rovigo) – La straordinaria partecipazione alla marcia non competitiva con scopo benefico, promossa da Zhermack il 16 settembre scorso, ha prodotto i suoi primi frutti. Raddoppiando l’introito proveniente dall’iscrizione di ben 950 persone, l’Azienda americana con sede a Badia, il 5 ottobre, ha devoluto i primi 8mila euro a sostegno di importanti progetti sociali del territorio

La 6^ edizione della Run with Zhermack, ha confermato la sua natura sociale e inclusiva confermando il percorso facilitato di 2 km senza barriere architettoniche per i diversamente abili (aggiunto ai tradizionali da 5 e 12km) e con la presenza di alcuni giovani de La Volanda a coadiuvare l’organizzazione dellamanifestazione. 

Il General Manager Ing. Paolo Ambrosini ha ringraziato coloro che hanno contribuito alla realizzazione “…vi assicuro complessa” dell’evento, il Gruppo Podistico di Badia Polesine (presente Carlo Masatti) e lo sponsor tecnico Finish Line. Un grazie per la partecipazione è stato rivolto ai sindaci di Badia e Lendinara (con le loro Giunte), al presidente di Confindustria Est Paolo Armenio e alle forze dell’ordine. “Abbiamo raccolto più dell’aspettativa e questo ci consente di supportare alcune lodevoli iniziative presenti da tempo nel territorio. Come tutti gli anni, Zhermack raddoppia il ricavo in favore della beneficenza”, ha sottolineato Ambrosini preannunciando un terzo intervento benefico in occasione delle festività natalizie. 

Anche il sindaco Giovanni Rossi (accompagnato dagli assessori Valeria Targa e Stefano Baldo), nel suo saluto ha confermato l’ottima riuscita della manifestazione che ha registrato numeri da record: “È stata una bellissima giornata, alla quale hanno partecipato circa mille persone, cioè quasi il 10% della popolazione residente”. Nell’occasione, il primo cittadino ha rilevato l’importanza di quello che ha definito “…un investimento sociale” di Zhermack, per contrastare il crescente individualismo nella società civile post covid. 

A seguire, la dirigente Istituto comprensivo statale Giulia Corso e la referente del progetto “Scuola PotenziataLorella Ghiotti hanno spiegato l’importanza del sostegno “costante e regolare” ricevuto dall’Azienda americana, fondamentale per realizzare interventi specifici per 14 bambini con difficoltà di apprendimento.

L’associazione La Volanda ha affidato ad un breve filmato il riassunto delle attività svolte nell’ultimo anno con i due storici progetti inclusivi (“Insieme si può crescere” e “Working Moment), il primo dei quali apertosi ad una collaborazione tuttora unica con la scuola pubblica (Istituto Superiore Primo Levi) perfar vivere ai soggetti fragili un’esperienza di autonomia in ambito curriculare. 

Il presidente Ugo Mariano Brasioli (accompagnato dal segretario Giovanni Marangoni e dai consiglieri Antonio Suman e Lucia Borgato), ringraziando per il confermato sostegno economico, ha sottolineato l’importanza del coinvolgimento di alcuni giovani dell’associazione nella distribuzione delle magliette e dei gadget durante la “Run”. Un momento definito: “Una prova di effettiva inclusione sociale”.

La cerimonia, svoltasi nella sala civica Gidoni riqualificata col contributo di Zhermack, si è conclusa con la consegna simbolica degli assegni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie