Sabato e Domenica torna Cittá delle Rose

Laboratori e incontri per grandi e bambini nel parco del Seminario con la Locanda della Casa di Rovigo

ROVIGO – Sabato 25 e domenica 26 maggio torna Città delle Rose, un’occasione per visitare alcuni tra i più suggestivi angoli verdi di Rovigo e partecipare a incontri e laboratori all’aria aperta, quest’anno all’insegna del tema comunitá, natura, creativitá.

Per l’edizione 2024, Città delle Rose si presenta con un nuovo format: due visite guidate a una serie di giardini privati e pubblici abitualmente inaccessibili del centro storico e diversi laboratori per grandi e bambini nei giardini del Seminario Vescovile di Rovigo.

Nato con l’idea di valorizzare le aree verdi come luoghi privilegiati per fare cultura, condividere idee ed esperienze e favorire l’incontro tra le persone, negli anni Città delle Rose ha cercato di raccontare storie di cura e attenzione comunitaria, oltre che ambientale.

Questa edizione racconterà e darà modo ai rodigini di scoprire più da vicino e sostenere l’esperienza della Locanda della Casa, il servizio di Caritas Diocesana di Adria-Rovigo che dalla scorsa estate ha raccolto il testimone dei Frati Cappuccini di Rovigo, offrendo ogni giorno un pasto caldo a chiunque ne abbia di bisogno. 

Città delle Rose è un progetto realizzato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo da una rete composita di partner: Caritas di Adria-Rovigo, Cooperativa sociale Il Raggio Verde, associazioni APE – architetti per esigenza e Tumbo, in collaborazione con il progetto Siamo Qui del Comune di Rovigo, con il patrocinio del Collegio degli Agrotecnici e Agrotecnici laureati della Provincia di Rovigo e dell’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali della Provincia di Rovigo e grazie agli sponsor IRSAP Foundation e Coop Alleanza 3.0.

Il Festival si aprirà sabato 25 maggio alle ore 15.30 con una passeggiata storico-culturale alla scoperta dei giardini nascosti di Rovigo, con la guida dei curatori della pagina Facebook “Rovigo de ‘na volta”.

A seguire, due laboratori per bambini 0-6 con Il Raggio Verde: “ScarTiAmo: l’arte del riuso creativo, alle ore 16 e “Forme della Natura: manipoliamo l’argilla”, alle ore 17.30. Infine una dimostrazione di tree climbing con Davide Davì a cura dell’Ordine degli Agrotecnici.

Domenica 26 il programma si infittisce: si parte alle ore 9.00 con un Risveglio nel verde con l’istruttrice Valentina Chinaglia, sui social @ValePostura, e si prosegue, alle ore 10.00 con una pedalata botanica e visita ai giardini a cura dell’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali della Provincia di Rovigo. Alle 10.15 Storie alla Locanda: lettura animata e arte collaborativa per bambini 0-6 a cura della Locanda della Casa e Il Raggio Verde. Alle 11.00 il Concerto del coro dei Piccoli Cantori di San Francesco di Ferrara.

Nel pomeriggio proseguono gli appuntamenti per bambini e famiglie: alle 15.00 “Vi raccontiamo La Città di Storie”, un percorso espositivo interattivo tra i lavori delle scuole primarie e secondarie di primo grado della città, e alle 16.00 “ContaKids”, un’attività di crescita e scoperta per genitori e figli attraverso il corpo, il movimento, il gioco e il contatto, a cura di Atelier Danza. Per finire, alle ore 16.30, “Cromie nei giardini”, un laboratorio di acquerello botanico con l’artista rodigina Marta Grossi. Alle 18.00 l’evento conclusivo “In un bel giardin di storie e suoni”, il saggio degli allievi del corso strumentale dell’Associazione Kirikù, con la partecipazione speciale di Sara Bordiga.

Durante la giornata di domenica, oltre a conoscere gli spazi e il progetto della Locanda, ci si potrà fermare a pranzo per un picnic nel parco gustando le piadine della Locanda o prendere qui una merenda o un aperitivo. Sarà un modo per stare insieme nel verde e contribuire al progetto Locanda della Casa perché tutto ciò che sarà raccolto sarà devoluto a questo importante iniziativa cittadina.

Sempre domenica, infine, un piccolo mercatino con creativi e aziende del territorio, tra cui La Bottega delle Erbe, La bottega di Corte Carezzabella, Laura Spiller, Hockety Pockety e la possibilità, nel pomeriggio, di visitare alcuni giardini esclusivi con il braccialetto del Festival.

Tutti gli appuntamenti sono gratuiti ma per molti l’iscrizione è obbligatoria perché i posti sono limitati. Per info e prenotazioni: www.cittadellerose.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie